rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023

Carcere, presidio di solidarietà ad Alfredo Cospito, Marta Collot di Potere al Popolo: "Cosi lo stato lo condanna a morte"

Il militante è in sciopero della fame da oltre 70 giorni: "Il coraggio di Alfredo stanno scoperchiando le profonde ingiustizie del sistema carcerario italiano"

Potere al Popolo e la portavoce nazionale Marta Collot hanno indetto un presidio davanti al carcere di via Burla a Parma nella mattinata di mercoledì 4 gennaio per esprimere solidarietà al detenuto anarchico Alfredo Cospito, detenuto nel carcere Bancali di Sarrari e da più di 70 giorni in sciopero della fame per protestare contro il regime di 41 bis, a cui è stato sottoposto e contro l'ergastolo ostativo.

Il militante anarchico è deciso ad andare fino in fondo. "Abbiamo scelto di venire qui a Parma dove c'è la sezione di 41 bis - ha sottilineato Marta Collot -  per dare la nostra solidarietà umana e politica all'anarchico Alfredo Cospito. La decisione di confermargli il regime 41 bis di fatto rappresenta la decisione dello stato italiano di condannarlo a morte. Per noi l'ergastolo ostativo e il 41 bis rappresentano degli strumenti di tortura. Il coraggio di Alfredo stanno scoperchiando le profonde ingiustizie del sistema carcerario italiano".  

Copyright 2023 Citynews

Si parla di

Video popolari

Carcere, presidio di solidarietà ad Alfredo Cospito, Marta Collot di Potere al Popolo: "Cosi lo stato lo condanna a morte"

ParmaToday è in caricamento