rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023

VIDEO | Magazzino Kamila, l'Adl Cobas: "Trentuno lavoratori rischiano il licenziamento per aver scioperato"

Stefano Re, dirigente del sindacato: "Chiediamo l'intervento delle istituzioni, anche il Prefetto è rimasto stupito della situazione. Sarebbe un caso gravissimo per la città di Parma"

Presidio dei lavoratori del magazzino Kamila, che da mesi stanno portando avanti una vertenza con il sindacato Adl Cobas, davanti alla Prefettura di Parma per scongiurare il licenziamento di 31 lavoratori.

"Stamattina siamo davanti alla Prefettura - sottolinea Stefano Re di Adl Cobas - perchè stiamo chiedendo alle Istituzioni per scongiurare 31 licenziamenti, che sono all'orizzonte nel magazzino Kamila di Coop Alleanza 3.0 di Parma. I lavoratori hanno scioperato in solidarietà ad un loro collega e sono stati sospesi, ora rischiano di essere licenziati" 

"Ieri mattina si è svolto alla presenza del Prefetto di Parma - si legge in una nota - l'incontro sulla situazione dell'appalto Coop Alleanza 3.0 nel magazzino Kamila, tra la cooperativa Md Service e il sindacato Adl Cobas, che rappresenta oltre un terzo dei lavoratori del magazzino. La convocazione, che seguiva gli incontri avvenuti durante il periodo natalizio per raggiungere i miglioramenti legati alla corretta applicazione del Ccnl Logistica, ha però dovuto affrontare la questione della sospensione di oltre 30 lavoratori, tutti iscritti al sindacato e "rei" di aver scioperato contro l'ennesima contestazione disciplinare ad un loro collega (ad oggi sono quasi 60 quelle comminate in pochi mesi, sempre e solo dirette agli iscritti all'Adl Cobas).  
  
Purtroppo l'esito è stato ancora una volta negativo a causa della posizione della Cooperativa, che ha confermato l'attuale sospensione dei lavoratori facendo capire di voler procedere entro due o tre giorni con i licenziamenti di tutti i lavoratori coinvolti, con l'incredibile motivazione che sarebbe "illegittimo fermare la produzione tramite lo sciopero" (che è invece lo scopo naturale e legittimo dello sciopero in sé).   
Lo stesso Prefetto Garufi, auspicando più volte di recedere dalla possibilità dei licenziamenti, si è detto stupito di fronte ad una posizione che si pone in aperta opposizione alle norme che sanciscono il libero esercizio del diritto di sciopero come previsto dall'ordinamento democratico. Di fatto la Cooperativa non riconosce quanto previsto dallo Statuto dei Lavoratori (art. 15) e dalla stessa Costituzione italiana (art. 40).  
  
Durante l'incontro è anche emerso che, a dispetto dello stesso percorso coltivato dalla Prefettura e approfittando della situazione, la Cooperativa MD Service avrebbe raggiunto in segreto con le sigle FIT CISL e UILTrasporti, praticamente assenti tra gli addetti dell'appalto, un accordo che deroga in peggio il CCNL Logistica mantenendo ancora per anni i lavoratori sottopagati (con differenze tra i 2000 e i 3000 euro lordi in meno all'anno!)  
  
Appare evidente che ora la strategia della cooperativa, su mandato di Kamila e COOP Alleanza 3.0, è quella di eliminare alla radice il "problema" rappresentato dai lavoratori sindacalizzati che da mesi denunciano il "buco nero" della legalità e dei diritti nel magazzino, con l'aiuto di sindacati di comodo non rappresentativi ma disponibili a legittimare irregolarità contrattuali e sotto-pagamento sulla pelle dei lavoratori dell'appalto.  
  
Un atto scellerato che mette non solo a rischio 31 posti di posti di lavoro ma lo stesso rispetto dei principi democratici oltre che la possibilità di un modello socio-economico che rispetti le persone e non le tratti come merce "sottocosto".

Qualora non vi sia un repentino ripensamento e una nuova convocazione in Prefettura che sgomberi finalmente il campo dalle ritorsioni e dai licenziamenti, l'ADL COBAS è pronta a chiamare alla mobilitazione davanti ai cancelli del magazzino Kamila per respingere il rischio dei licenziamenti e difendere diritto di sciopero, di libertà sindacale e per opporsi al modello degli appalti che produce illegalità, povertà e sfruttamento nel territorio".

Copyright 2023 Citynews

Si parla di

Video popolari

VIDEO | Magazzino Kamila, l'Adl Cobas: "Trentuno lavoratori rischiano il licenziamento per aver scioperato"

ParmaToday è in caricamento