rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Attualità

La Regione contro la chiusura del reparto 'Prevenzione e crimine'

A porre il tema stamane al question time è stata la consigliera reggiana della lista Bonaccini Stefania Bondavalli. "Desta sorpresa e una forte preoccupazione questa ipotesi"

La Regione Emilia-Romagna esprime "ferma contrarietà ad ogni ipotesi di soppressione o accorpamento" da parte del Viminale nei confronti del reparto prevenzione crimine dell'Emilia occidentale della Polizia, con sede a Reggio Emilia, ma operativo anche a Modena, Parma, Piacenza e Mantova. "C'è una crescente richiesta di sicurezza", ricorda Baruffi, ricordando stamane al question time l'impegno della Regione sulla prevenzione nei Comuni, pur non avendo l'ente competenze in materia di ordine pubblico e sicurezza. Ciononostante "è necessario rendere stabili e strutturali i presidi di Polizia e le loro piante organiche", sottolinea Baruffi. A porre il tema stamane al question time è stata la consigliera reggiana della lista Bonaccini Stefania Bondavalli. "Desta sorpresa e una forte preoccupazione- afferma Bondavalli- questa ipotesi di chiusura, giustificata con la razionalità della spesa. Raccolto le preoccupazioni espresse dai sindacati di polizia sulla circolare del ministero dell'Interno. Serve- sottolinea Bondavalli- una adeguata presenza sul territorio delle Forze dell'ordine". L'operazione riguarderebbe una cinquantina di operatori

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Regione contro la chiusura del reparto 'Prevenzione e crimine'

ParmaToday è in caricamento