Tenta di strangolare la convivente: 37enne condannato ad un anno e mezzo

Un parmigiano è accusato di aver usato violenza contro una ragazza marocchina con la quale viveva in un appartamento: avrebbe anche cercato di strangolarla. All'arrivo dei Carabinieri le minacce proseguirono

L'ennesima storia di violenze domestiche, arrivate anche al tentativo di strangolamento con il tubo della doccia della casa dove i due convivevano. Un parmigiano di 37 anni è stato condannato a un anno e mezzo con pena sospesa per maltrattamenti e lesioni. La storia che emerge dal caso di cronaca è straziante: secondo l'accusa una ragazza marocchina, convivente dell'uomo condannato, ha subito violenze ed aggressioni, oltre a minacce di morte. E in un caso avrebbe anche cercato di strangolarla: all'arrivo dei Carabinieri le minacce sarebbero continuate. Quel giorno furono le grida della donna, secondo la ricostruzione degli inquirenti, colpita più volte dall'uomo, ad allertare i vicini che chiamarono i soccorsi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Basket in lutto: muore la 18enne Alessia Zambrelli

  • Violenta una bimba di 8 anni nel suo negozio: arrestato commerciante 37enne

  • Terrore in A1, auto si schianta e si incendia vicino al treno deragliato: muore una 21enne parmense

  • Schianto mortale in A1: arrestato il pirata della strada che ha travolto l'auto dei quattro giovani

  • "Furti nel parmense: attenti alla banda di ladri che gira a bordo di una Giulietta"

  • "Addio Alessia, che tu ora possa trovare la serenità"

Torna su
ParmaToday è in caricamento