rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca Golese / Via dell'Aeroporto

Il Verdi è uno 'scalo di servizio': fra 3 anni potrebbe chiudere

L'Enac ha inserito lo scalo di Parma in ultima fascia. Tali aeroporti avranno tre anni per dimostrare la sostenibilità economica o trovare contributi privati. In caso contrario potrebbero chiudere

Nubi minacciose paiono addensarsi sull'aeroporto di Parma. L'Enac, che su incarico del Ministero dei Trasporti ha redatto un Piano nazionale degli aeroporti, ha classificato il Verdi (insieme agli scali di Rimini e Forlì) come "aeroporti di servizio", dunque di quarta e ultima fascia: le prime tre categorie sono hub intercontinentale, aeroporto strategico (in cui rientra il Marconi di Bologna) e aeroporto primario. Se il piano dovesse essere adottato dal Ministero, gli scali di servizio avranno tre anni per dimostrare la sostenibilita' economica o trovare contributi privati. Altrimenti potrebbe
essere messa in discussione l'eventuale chiusura, per non strozzare lo sviluppo dei nodi principali.

Tutti gli scali dell'Emilia-Romagna, insieme ai rappresentanti della Regione, sono convocati nella sede dell'Enac per il prossimo 6 aprile, nell'ambito delle consultazioni sul piano nazionale che l'ente degli aeroporti ha messo in calendario. Lo stesso giorno saranno incontrati dall'Enac anche gli scali di Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo e Molise. Le consultazioni sono iniziate il 23 febbraio e si chiuderanno il 13 aprile. Il rapporto, stilato per Enac da One Works, Kpmg e Nomisma, e' stato anticipato questa mattina dal Sole 24 ore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Verdi è uno 'scalo di servizio': fra 3 anni potrebbe chiudere

ParmaToday è in caricamento