San Leonardo, smantellata base dello spaccio: sequestro di 1,2 chili di marijuana

Una delle basi logistiche degli spacciatori in quartiere non c'è più. I Carabinieri hanno seguito un pusher, poi è scattato il blitz. Droga gettata dalla finestra ma recuperata: banconote da 500 euro nascoste nei calzini a stendere

Era una delle abitazioni utilizzate come base logistica per lo spaccio di sostanze stupefacenti nell'area che comprende il quartiere San Leonardo e Viale Piacenza. Ogni sera i pusher in bicicletta e a piedi che si aggirano per le vie di un quartiere, ormai noto per il traffico di sostanze stupefacenti, distribuiscono la droga ai numerosi clienti. Ora una delle basi d'appoggio degli spacciatori non c'è più. Il lavoro di indagine dei Carabinieri del Comando di Parma ha dato i suoi frutti: un chilo e 250 grammi di marijuana sequestrata, 3 arresti e 2.610 euro in banconote sequestrati. 

Nel primo pomeriggio di ieri gli uomini dell'Arma stavano effettuando i consueti controlli sul territorio: nei giorni precedenti avevano individuato un'abitazione, posta tra viale Piacenza e il quartiere San Leonardo, nella zona della stazione ferroviaria, con il sospetto che potesse essere una base per lo spaccio. Hanno notato un pusher che entrava all'interno del palazzo, pur non essendo residente in quella via. L'abitazione, del resto, non è lontana dalla sede del Comando dei Carabinieri. 

 ​

Quando hanno visto il pusher dirigersi verso la casa, probabilmente per rifornirsi di droga, i militari hanno deciso di seguirlo e di anticiparlo, salendo per le scale. L'uomo invece aveva preso l'ascensore. Hanno bussato alla porta: ad attenderli una donna e tre uomini, tutti di nazionalità nigeriana, che hanno cercato di disfarsi della droga gettandola dalla finestra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma nel cortile altri militari erano pronti a osservare ogni passo dei pusher ed hanno recuperato gli involucri appena gettati. All'interno dell'abitazione tutti i soldi sequestrati, 2.610 euro di cui numerose banconote da 500 euro, erano nascosti all'interno di alcuni calzini, messi a stendere fuori dalla finestra. Un nascondiglio che, secondo gli arrestati, avrebbe dovuto rimanere segreto. I tre nigeriani, una donna di 33 anni e due uomini di 33 e 23 anni, sono stati tratti in arresto. Per la ragazza, incinta, sono stati disposti gli arresti domiciliari. La droga avrebbe fruttato, se immessa sul mercato del San Leonardo e di viale Piacenza, tra i 9 mila e i 10 mila euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Pestato a sangue per aver difeso un collega: barista di Busseto in ospedale

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento