Busseto, foglio di via obbligatorio per 2 specialisti della truffa dello specchietto

I due occupanti del veicolo sono stati identificati in un diciannovenne ed in un trentanovenne, appartenenti ad un clan di nomadi italiani che si era appena accampato in quelle ore alle porte di Parma

Nel corso dei servizi di contrasto alla criminalità predatoria coordinati dal comando compagnia Carabinieri di Fidenza, i militari dell’Arma di Busseto  Ieri pomeriggio hanno proceduto al controllo di due persone che erano state segnalate al 112 come persone sospette. La segnalazione era giunta da un tabaccaio di Busseto che aveva visto entrare nel proprio negozio due persone giunte a bordo di una autovettura Audi A1 di colore bianco: le due persone, descritte dal negoziante come distinte nel tratto e nel vestire erano rimaste all’interno della tabaccheria diversi minuti senza acquistare nulla, tergiversando davanti alle vetrine dei locali come se stessero osservando un oggetto da comperare.

Ad un tratto sono uscite ed sono ripartite a bordo del medesimo veicolo di cui il tabaccaio annotava il numero di targa. Il solerte cittadino avvisava la Centrale Operativa del Comando Compagnia di Fidenza tramite il 112 ed in pochi istanti la segnalazione del veicolo sospetto è stata diramata a tutte le pattuglie in circuito nella bassa parmense. Toccava proprio alla pattuglia della Stazione di Busseto rintracciare l’auto sulla Sp che da quel centro conduce a Soragna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due occupanti del veicolo sono stati identificati in un diciannovenne ed in un trentanovenne, appartenenti ad un clan di nomadi italiani che si era appena accampato in quelle ore alle porte di Parma. Sul loro conto numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio. Perfino sulla targa del veicolo, intestata ad un diverso pregiudicato, era associata una segnalazione di veicolo utilizzato per compiere le truffe dello specchietto. I due nomadi hanno ammesso di stare in giro senza una precisa meta. Per questo motivo sono stati allontanati dalla zona e proposti alla questura per il rimpatrio con foglio di via obbligatorio e divieto di ritorno nei comune di Busseto e Soragna. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento