menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Borgotaro, comitato "No Cava le Predelle": "Dissesto su tutto il paese, ripristino urgente"

"La risposta che aspettiamo - si legge nella nota inviata dal comitato - è il ripristino della cava stesso che avrebbe già dovuto essere effettivo dal 2010. Il ripercuotersi del dissesto sull'intero paese (spostamento dei tralicci elettrici e del campanile di Gorro, crepe nelle case di Roccamurata e Gorro), ha portato alla decisione di rendere pubblico l'esposto"

"Dopo aver pubblicato l’esposto che Il Comitato “No alla cava le Predelle” - si legge nella nota inviata dallo stesso Comitato - ha inoltrato alla Procura di Parma, il sindaco Diego Rossi, nell’intervista rilasciata a RTA Video Taro il 21/06/2014 ha dichiarato di non temere alcuna indagine. Il Comitato tiene a precisare che l'esposto esplicita la vera versione dei fatti. Prendiamo atto che la cava in questione sia oggettivamente chiusa, ma alla nostra richiesta di documenti che confermino l'effettiva chiusura in toto, presente e futura, il sindaco di Borgo Val di Taro ci suggerisce di seguire il solito iter burocratico per l'ottenimento degli stessi.

Ci auguriamo che i tempi non siamo simili, se non superiori, ai tre anni, come nel caso della precedente Amministrazione.  La risposta che aspettiamo è il ripristino della cava stessa. Ripristino che avrebbe già dovuto essere effettivo dal 2010, con gradoni, drenaggi e vegetazione come stabilito nel progetto depositato e specificato nella convenzione. Nell’esposto si vuole evidenziare il contenuto di una lettera del Comune di Borgo Val di Taro (datata 7 agosto 2009) nella quale lo stesso Comune, di propria iniziativa, chiede alla compagnia di assicurazione UNIPOL la proroga di un anno della polizza fideiussoria indicata nella convenzione per la protrazione dell'attività estrattiva. Poiché l’attività estrattiva è stata sospesa, la polizza assicurativa (se non prorogata) dovrebbe essere disponibile già da cinque anni per finanziare il ripristino della cava. L'intervento in merito del sindaco Diego Rossi evidenzia l'impegno del comune al fine di richiedere all'assicurazione i fondi con cui cercare di far realizzare o realizzare direttamente il ripristino.

Il ripercuotersi, a nostro avviso, del dissesto sull'intero paese (spostamento dei tralicci elettrici e del campanile di Gorro, crepe nelle case di Roccamurata e Gorro), ma anche nelle gallerie della strada provinciale e della ferrovia, ha portato alla decisione di rendere pubblico l'esposto del Comitato. Per divulgare i nostri comunicati, il Comitato si è avvalso dello spazio sul web offerto dal sito “Bel-Ro-Go”, sito che ringraziamo per il prodigarsi dei suoi gestori nel farsi portavoce delle nostre rimostranze, e di altri media. Il comunicato con l’appello denso di preoccupazioni per lo stato delle gallerie e del by-pass che il Comitato ha rivolto ai cinque sindaci dell’Alta Val Taro è stato pubblicato immediatamente il 23/5/14 dal sito “Bel-Ro-Go”, il 2/6/14 dal sito “forumvaltaro” e il 19/7/14 da RTA Video Taro.

L’appello era affiancato da un esposto datato 2010 e -purtroppo- ancora attualissimo a causa di un ristagno d’acqua e di una voragine accanto alla cava sopra le due gallerie. Il Comitato ha sempre riposto fiducia nella gestione e nella persona dell’attuale Sindaco Diego Rossi e ci auspichiamo che tale fiducia sia ben riposta e possa perpetrarsi. Riconosciamo nelle sue parole degli ultimi anni l'impegno personale e della sua Amministrazione nel progetto che porterà al ripristino e al rifacimento delle strade (comunale e interpoderale) soppresse dai lavori di escavazione della cava. Ci auguriamo quindi che i fatti diano seguito alle parole. Speriamo altresì che l’Amministrazione comunale si adoperi per fare rispettare tale dovere civico e morale, tutelando i suoi concittadini e senza obbligarli a rivivere situazioni fatte di ritardi e disguidi che implichino il doversi sostituire personalmente all’operato che dovrebbe svolgere l’Amministrazione comunale stessa".
IL COMITATO
NO ALLA CAVA LE PREDELLE

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 157 casi 5 decessi

  • Cronaca

    Bonaccini: "Se i contagi aumentano, pronti a chiudere le scuole"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento