Cinque famiglie sfrattate occupano l'ex cinema Lux

Stamattina cinque famiglie senza casa hanno occupato l'ex cinema Lux, dietro via Mazzini, proprio nel centro storico di Parma. Le famiglie sfrattate hanno deciso di entrare all'interno degli appartamenti posti sopra l'ex cinema.

La città, vista dai lori sguardi, è diversa. E' fatta di assenza di un'abitazione. E di edifici lasciati in stato di abbandono. Stamattina cinque famiglie senza casa hanno occupato l'ex cinema Lux, in piazzale Bernieri, proprio nel centro storico di Parma. Le famiglie sfrattate sono entrate all'interno degli appartamenti posti sopra l'ex cinema. L'occupazione è appoggiata dalla Rete Diritti in Casa ed avviene proprio oggi, 12 ottobre, giornata di mobilitazione nazionale dei movimenti di lotta per la casa, in vista del corteo nazionale di Roma di sabato 19 ottobre. La storia del cinema Lux è lunga: chiuso nel 2008 è stato uno dei punti di riferimento per la città di Parma. Dentro il vecchio cinema, i cui interni oggi sono in stato di abbandono, sono entrate cinque famiglie. Per tentare di iniziare una nuova vita: dopo anni di immigrazione per alcuni, di disoccupazione e lavori saltuari per altri. 

Uno degli occupanti -con il quale abbiamo parlato- è arrivato in Italia dall'Albania nel 1996 e da allora ha sempre lavorato tra Parma, Foggia e Pescara. E' a Parma con la moglie mentre i figli, ormai 30enni, vivono in altre città. La gran parte degli anni gli ha trascorsi nella nostra città, lavorando per aziende di Parma e provincia. Ha 60 anni e oggi è entrato in uno degli appartamenti posti sopra l'ex cinema Lux in piazzale Bernieri. "Sono disoccupato da due anni -ci dice- non trovo lavoro se non in nero e saltuario. Circa 4 anni fa vivevamo in una casa a Pontetaro. Ad un certo punto non siamo più riusciti a pagare l'affitto e siamo usciti spontaneamente dall'abitazione. Ma da allora troviamo solo alloggi di fortuna". Una casa e un lavoro precari, quando ci sono, e l'assenza di prospettive per il futuro. "Ora puliremo questo appartamento per viverci: io e mia moglie lo sistemeremo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA NOTA DELLA RETE DIRITTI IN CASA. Oggi anche  Parma aderisce alle iniziative di lotta per la casa che andranno a colpire nelle principali città d’Italia in cui il movimento di lotta per la casa è attivo. 5 famiglie già sfrattate e in situazione di estremo disagio abitativo, hanno occupato con il supporto della Rete Diritti in Casa un edificio vuoto dal 2008 in piazzale Bernieri 3 e rimasto inutilizzato per tutti questi anni. Con l’iniziativa di oggi torniamo a porre l’attenzione sul problema dell’abitare e della riappropriazione degli spazi abbandonati e sfitti nascosti nel cuore delle nostre città. Case e immobili su cui la speculazione e la rendita campano senza patire la crisi mentre sempre più famiglie a causa della perdita del lavoro vanno incontro a sfratti che spesso li portano finire dall’avere un tetto, e con esso dei diritti, alla strada senza possibili alternative. L’amministrazione della nostra città pur avendo cambiato colore politico non ha messo un freno alle gravi situazioni di disagio che da mesi aumentano il loro numero in modo esponenziale. Per questo continuiamo e continueremo ad abbattere   i limiti della legalità per tornare ad appropriarci di un bene vita le e necessario come l’abitazione. Lo ‘tsunami tour’ da non confondere con altri ‘tsunami’, metereologici o politici, non è altro che l’azione diretta contro la rendita e il patrimonio immobiliare, per dare una casa a chi, dopo aver provato tutte le vie e aver perso tutto, dopo aver pagato per anni affitti tasse e contributi, ha perso tutto e non ha trovato nessuna via d’uscita. Casa Reddito Dignità per tutti! Verso la manifestazione nazionale del 19 ottobre a Roma. Rete Diritti in Casa. Casa Cantoniera n°24 (sportello: martedì dalle 18:30 alle 21:00) 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Sequestrati 70 chili di alimenti scaduti in un ristorante di Parma

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Parma, ipotesi Longo come nuovo Ceo

  • Controlli anti Covid durante la movida: multe ad una cena 'privata' a Chiozzola

  • Krause e il mercato: "A breve annunci: ringrazio i soci, ora decido io"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento