Collecchio: banda tenta furto a slot machine, 1 arresto

Avevano svuotato due slot machine di un bar di Collecchio per poi fuggire con un furgone rubato. Dopo un inseguimento difficoltoso uno dei tre è stato fermato e arrestato per furto pluriaggravato

Credevano di farla franca i ladri che nelle prime ore del mattino di ieri hanno fatto irruzione nel Manhattan cafè di Collecchio per rubare 2 slot machine e registratore di cassa per poi fuggire su un furgone. Ma grazie alla segnalazione immediata da parte di alcuni testimoni a una volante della Sezione Antirapine che stava effettuando un servizio di controllo, è stato possibile individuare nel giro di pochi minuti la vettura sulla quale viaggiavano i malviventi. Dal pedinamento e dai controlli incrociati con la centrale operativa è emerso che il veicolo su cui viaggiavano i tre era stato rubato lo scorso 2 aprile da un concessionario locale, in tale occasione i ladri avevano anche rubato una Bmw 320 oltre a ruote e pneumatici.

Accortisi dell'intento degli agenti di bloccare la loro fuga all'altezza di via Farnese, i ladri hanno inizialmente cercato di fare retromarcia e provocare un tamponamento, ma poi hanno preferito dileguarsi nei campi. Dopo un inseguimento non facile a causa delle condizioni fangose del terreno, uno dei tre è stato bloccato e successivamente arrestato. Si tratta di N.V., 27enne originario della Moldavia. Dai controlli nella sua abitazione sono stati rinvenuti documenti falsificati. L'uomo aveva addosso una torcia, mentre nel furgone sono stati rinvenuti attrezzi da scasso tra cui un piccone, una trancia, un martello e un cacciavite, e una busta dell'immondizia contenente 596,32 euro in monete. Ripercorrendo il tratto di strada di via Lemignano da cui la vettura dei ladri era stata notata uscire, gli agenti hanno rinvenuto svuotati e abbandonati nei campi due slot machine e un registratore di cassa, risultati appartenenti al bar di Collecchio. Con l'accusa di furto pluriaggravato in concorso, N.V., con precedenti per reati in materia di immigrazione, è stato arrestato, condannato a 1 anno e 8 mesi di reclusione oltre al pagamento di una multa di 500 euro. L'uomo è anche indagato in stato di libertà per ricettazione, falso e porto di oggetti atti a offendere. Ora N.V. si trova nel carcere di via Burla, sono in corso le indagini per individuare i complici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La psicosi della banda armata di spranghe: ma è solo una fake social

  • Si schiantano in auto contro un tir in A1: muoiono una 24enne incinta e il suocero 76enne

  • VIRUS CINESE | CASO SOSPETTO A PARMA: donna al Maggiore

  • "Fascista di m... ti prendo a schiaffi": candidata della Lega aggredita e minacciata a Sissa

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Fontanellato, operaio investito da un muletto: 59enne gravissimo al Maggiore

Torna su
ParmaToday è in caricamento