menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ascom invita i commercianti a boicottare il centro commerciale ex-Salvarani "impatto devastante sull'economia"

Una lettera di risposta di Confcommercio Ascom all'assessore Savani distribuita ai commercianti invita a boicottare il nuovo centro commerciale che nascerà nell'area Ex Salvarani

L'associazione di categoria Ascom "al fine di dare massima diffusione e conoscenza delle azioni svolte" ha divulgato ai commercianti una lettera per rendere nota "l'avversità di Ascom alla proliferazione esagerata di grandi superfici comerciali".

In particolare l'interesse dell'associazione è rivolta  alla nuova area Ex Salvarani dove sorgerà un grande centro commerciale, avversità dimostrata anche dal consigliere M5S Savani che aveva denunciato il "silenzio delle Associazioni di categoria".

Il comunicato diffuso da Ascom ha l'intento, spiega l'associazione, di rispondere a questo appello.

"In effetti Ascom- spiega nel comunicato-, documenti ufficiali alla mano, ha pubblicamente contestato, gia nel 2006, la scelta dell'Amministratore Comunale che prevedeva la possibilità di accorpare in un unico luogo gran parte delle decine di migliaia di mq commerciali previsti dall'allora Psc. Una scelta preoccupante che permetteva di fatto la costruzione di una vera e propria "città alle porte della città", un enorme competitor di dimensioni pari a quelle dell'intero centro storico, ma con enormi vantaggi a livello di accesso, parcheggi ecc.."

"Il nostro grido d'allarme -continua nel foglio - fu purtroppo inascoltato dalle forze politiche e amministrative di allora e pertanto, non intendendo cedere sulle nostre ragioni, fummo costretti a perseguire la strada dell'azione legale attraverso un ricorso al Tar nel 2006, il ricorso, ad oggi -spiega Ascom- giace in Consiglio di Stato in attesa di definitiva sentenza".

"La questione venne ulteriormente discussa in sede di Conferenza dei Servizi dell’11 luglio 2011, in cui si trattò specificamente dell’Area ex Salvarani ed anche in quell’occasione esprimemmo decisamente la nostra contrarietà all’iniziativa come risulta da relativo verbale, agli atti in Comune".

"Se però non vi è dubbio sulla responsabilità delle scelte fatte in anni precedenti al 2012, in risposta al quesito posto dal Consigliere Savani, dobbiamo ribadire che l’attuale Amministrazione venne a conoscenza delle nostre posizioni sin dal giugno 2012, quando le consegnammo formalmente, in occasione della annuale assemblea Ascom, un documento programmatico in cui si evidenziava il lavoro svolto negli anni dall’Associazione per impedire l’incremento di ulteriori grandi superfici commerciali in città ed in provincia e i conseguenti gravi rischi di desertificazione che tale programmazione avrebbe apportato".

"Per questo motivo e, in considerazione del programma elettorale che ha portato alla vittoria di questa Amministrazione, siamo rimasti molto sorpresi quando in ben 2 occasioni (il 18/1/13 e l’1/7/13) la Giunta Comunale, in continuità con le decisioni prese dalle precedenti Amministrazioni, ha deliberato di costituirsi in giudizio nei confronti della nostra Associazione sia avverso il ricorso al Tar dell’Emilia Romagna, sia avverso il Consiglio di Stato, a difesa dell’atto amministrativo con cui era stata data l’autorizzazione alla concessione dell’area Ex Salvarani e contro cui per anni Ascom aveva combattuto".

"Fatte queste premesse la domanda che ora poniamo a questa Amministrazione è se vi siano reali impedimenti che non permettano, almeno in parte, di bloccare questo nuovo centro commerciale o se, come traspare dalle affermazioni dell’Ass. Alinovi, sia solo una questione economica."

"Comprendiamo che un esborso di circa 20 milioni di euro non sia una cifra di poco conto, ma vorremmo far riflettere su quali saranno i costi che la collettività dovrà sostenere in termini di perdita di centinaia di attività commerciali e conseguente desertificazione dei centri storici".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento