Cronaca

Crisi di Governo, i parmigiani: "I politici pensino a risollevare l'economia, invece di scannarsi"

Le opinioni di alcuni cittadini sulla situazione politica nazionale: "Devo cercare di salvare il mio bar, con la crisi ho perso quasi tutto: i giochetti dei vari partiti non mi interessano"

"Con i problemi legati all'economia in crisi e una pandemia in corso non riesco proprio a capire come si possa pensare ad una crisi di Governo, una situazione totalmente distante dalle esigenze dei cittadini". Può essere riassunto così il pensiero della stragrande maggioranza dei parmigiani che abbiamo intervistato per capire la loro opinione in merito alle manovre che porteranno alla formazione del nuovo Governo e alla crisi, innescata dal partito di Matteo Renzi.

"Io sono con Conte. In una situazione così difficile per il Paese l'ultima cosa che ci voleva era una crisi di Governo: così diventiamo più instabili e ci facciamo ridere dietro dall'Europa e dal mondo intero". E' questa la voce di una giovane ragazza che ha seguito tutti i provvedimenti e le dirette del premier dall'inizio della pandemia.

"I nostri politici non riescono nemmeno ad immaginare la distanza abissale tra il paese reale e il paese virtuale, che loro rappresentano a colpi di post su Facebook e su Instagram mentre sempre più famiglie ed aziende sono alla canna del gas, colpiti da una crisi senza precedenti". Una distanza concreta, con tantissime attività a rischio chiusura e tante categorie lavorative che hanno percepito pochissimi ristori, nonostante il blocco obbligato delle loro attività.

Uno scenario molto inquietante e preoccupante per il futuro e per i prossimi mesi del 2021. "Io devo pensare se tenere aperto il mio bar e non posso certo perdermi tra i vari litigi dei nostri politici, inutili da ogni punto di vista. Chi penserà alle categorie come la mia che stanno soffrendo tantissimo?"

"Non ho proprio idea di cosa succederà nei prossimi giorni: penso solo che chi governa dovrà pensare ad ulteriori ristori e a come non far affossare la nostra economia, in una delle situazioni più difficili dal Dopoguerra. Pensare a chi subentrerà nell'esecutivo è per noi cittadini pura fantascienza. Impegnati a pagare le spese quotidiane con sempre più fatica non abbiamo nessun interesse per questa situazione". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi di Governo, i parmigiani: "I politici pensino a risollevare l'economia, invece di scannarsi"

ParmaToday è in caricamento