rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Cronaca

Dall'abitazione odore di cannabis in tutto il condominio: arrestati due giovani, in casa avevano mezzo chilo di droga e contanti

Fermati dalla polizia anche due ragazzi con un panetto di hashish in auto e involucri di droga nascosti negli slip: denunciati

Nel fine settimana appena trascorso è stato dato un forte impulso all’attività di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti. I servizi sono stati organizzati per arginare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacente.

Nello specifico, ieri mattina il personale in servizio presso la Sezione antidroga della squadra mobile della Questura di Parma è intervenuto in un condominio cittadino, poiché durante lo  svolgimento della consueta attività investigativa, aveva raccolto nei giorni precedenti numerose segnalazioni, di uno strano andirivieni  di persone  estranee  al condominio stesso,  e la  presenza di un forte odore riconducibile a sostanza stupefacente del tipo cannabis nell’androne delle scale e in prossimità  di un  appartamento del condominio.

Giunti nei pressi dell’appartamento segnalato, i poliziotti effettivamente hanno avvertito un forte odore riconducibile a cannabis che invadeva il pianerottolo, decidendo così di entrare e procedere ad un controllo. L’appartamento risultava essere in uso a un cittadino rumeno di 28 anni intestatario del contratto di affitto e di un italiano di 23 anni lì domiciliato. Gli operatori hanno poi perquisito l’appartamento, e ancora prima di iniziare le operazioni, i due ragazzi hanno ammesso di custodire in casa sostanze stupefacenti.

Nel soggiorno dell’abitazione, sulla sommità di un mobile, i poliziotti hanno trovato un vasetto di vetro chiuso con un tappo con all’interno circa 100 grammi di hashish, un bilancino di precisione e pellicola trasparente destinata al confezionamento in dosi dello stupefacente. Nel cassetto dello stesso mobile sono stati trovati 4 vasetti contenenti marijuana per un peso complessivo di 150 grammi. Nelle camere da letto dei due ragazzi rinvenute banconote di piccolo taglio per un ammontare complessivo di 3.200 euro e ulteriore marijuana per un peso complessivo di 162 grammi.

Tutto lo stupefacente, il denaro il materiale da confezionamento e il bilancino è stato sequestrato. Tenuto conto della flagranza di reato, i due ragazzi sono stati sottoposti ai rilievi segnaletici da parte della Polizia scientifica e arrestati per il reato di  detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso.

Inoltre stanotte olle 2.15, il personale Upgsp, in viale Europa, ha proceduto d’ iniziativa ad un controllo di un autovettura con a bordo due giovanissimi di 22 e 19 anni. Nel procedere al controllo degli occupanti al momento di chiedere i documenti dall’esterno dell’auto,   gli operatori notavano che, poggiato per terra all'interno del veicolo, lato guidatore, c’era un panetto di notevole dimensione di sostanza solida di colore marrone, presumibilmente hashish, dedotto anche dal fortissimo odore sprigionato all'interno di tutto il veicolo. Gli occupanti venivano fatti scendere dall’auto per essere controllati. Il 22enne risultato poi essere il proprietario del veicolo, manifestava sin da subito evidenti segni di nervosismo. Sottoposto a perquisizione personale, nascosti negli slip venivano trovati due involucri di cellophane contenente sostanza stupefacente, risultata poi essere hashish, un bilancino di precisione e la somma di 290 euro suddivisa in tagli da 20 e 10.

e1516a41-49a0-4615-b260-50a40748666a-2La perquisizione estesa al veicolo permetteva di trovare un taglierino nascosto sotto il sedile. La successiva perquisizione fatta presso il domicilio del giovane consentiva di trovare due involucri contenete frammenti del tipo hashish.  In Questura, i due giovani venivano sottoposti a rilievi fotodattiloscopici. Gli accertamenti effettuati dalla Polizia scientifica sulla sostanza trovata del peso complessivo di 200 grammi, dava esito positivo al cannabis test e pertanto sequestrata. I soggetti sono stati denunciati in stato di libertà alla locale Autorità Giudiziaria, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dall'abitazione odore di cannabis in tutto il condominio: arrestati due giovani, in casa avevano mezzo chilo di droga e contanti

ParmaToday è in caricamento