rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Cronaca Cittadella / Via Traversetolo

In giro su un'auto rubata mentre è ai domiciliari: arrestato un 20enne

La lista delle accuse è lunga: evasione, ricettazione, porto di oggetti atti ad offendere e guida senza patente. Questi i motivi per cui un 20enne originario dell'Ecuador, che si trovava già ai domiciliari, questa volta è finito in carcere con una condanna a 2 anni di reclusione

La lista delle accuse è lunga: evasione, ricettazione, porto di oggetti atti ad offendere e guida senza patente. Sono questi i motivi per cui un 20enne originario dell'Ecuador, che si trovava già ai domiciliari per altri reati, questa volta è finito in carcere con una condanna a due anni di reclusione. Il giovane, inoltre, era già noto alle forze dell'ordine per una violenta rapina messa in atto lo scorso ottobre nei pressi del parco Falcone Borsellino ai danni di un 15enne.

Il 20 enne sabato scorso viaggiava senza patente a bordo di una Fiat Uno quando, in via Traversetolo si è trovato di fronte a un posto di blocco della Polizia. Ma quando gli agenti hanno intimato l'alt lui anzichè accostare ha schiacciato il piede sull'acceleratore ed è scappato, prima in auto e poi a piedi cercando una via di fuga attraverso i campi. Una corsa inutile dal momento che gli agenti lo hanno raggiunto e fermato.
Una volta bloccato il ragazzo è stato perquisito e trovato in possesso di un coltellino e una pinza, oltre a una multa staccata da un controllore di autobus qualche giorno prima. Non solo, dalle successive verifiche è emerso che l'auto su cui viaggiava risultava essere rubata anche se il giovane si è giustificato dicendo qualcuno l'aveva messa sotto casa sua, "chiavi in mano" insomma.
Dopo il rito per direttissima il 20enne è stato condannato a due anni di reclusione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In giro su un'auto rubata mentre è ai domiciliari: arrestato un 20enne

ParmaToday è in caricamento