Festival Verdi, Maestri e Romanini: "Accolto il nostro Ordine del giorno"

L'ordine del giorno "impegna il Governo a valutare lo stanziamento di adeguate risorse per sostenere il Festival Verdi di Parma e Busseto con un contributo annuale di importo pari a quello che la legge 20 dicembre 2012, n. 238 ha riconosciuto ad altri festival musicali"

"Impegna il Governo a valutare lo stanziamento di adeguate risorse per sostenere il Festival Verdi di Parma e Busseto con un contributo annuale di importo pari a quello che la legge 20 dicembre 2012, n. 238 ha riconosciuto ad altri festival musicali ed operistici italiani di assoluto prestigio internazionale". Questo l’impegno assunto dal Governo con l’accoglimento dell’ordine del giorno proposto da Patrizia Maestri e Giuseppe Romanini alla legge di conversione del decreto “valore cultura” del Ministro Franceschini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Nei giorni scorsi avevo accolto con molta amarezza la pronuncia di inammissibilità dell’emendamento che avevo presentato e che prevedeva lo stanziamento di un milione di euro all’anno per la realizzazione del Festival Verdi di Parma e Busseto. Insieme al collega Romanini abbiamo valutato di trasformare il contenuto dell’emendamento in ordine del giorno e siamo lieti che il Governo l’abbia accolto, mantenendo aperta la via per definire un finanziamento al Festival in un prossimo provvedimento, magari già nella Legge di Stabilità. Per questo continueremo ad impegnarci insieme al Sen. Pagliari", ha dichiarato Patrizia Maestri. "In Commissione Cultura ho riscontrato un’attenzione trasversale al nostro territorio, a Giuseppe Verdi e al Festival" - ha commentato Giuseppe Romanini - "L’accoglimento dell’ordine del giorno è un ulteriore passo nella direzione di dare continuità al lavoro svolto in questi anni in particolare per il Bicentenario al fine di consentire ai soggetti istituzionali promotori del Festival di consolidare e sviluppare una rinnovata e più adeguata strategia di promozione del rapporto tra Giuseppe Verdi, il territorio di Parma, la Regione Emilia-Romagna, l’Italia e il mondo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento