La scomparsa di Florentina, il compagno: "Se n'è andata volontariamente"

Il compagno di Florentina Nitescu parla a Chi l'ha visto?, sostiene la tesi dell'allontanamento volontario della donna: "Sono certo che se ne sia andata con le sue gambe, non è nel cimitero di Albareto nè altrove"

Florentina Nitescu e suo marito

Sono passati due anni e tre mesi dalla scomparsa di Florentina Nitescu, la donna di origini rumene che viveva da quattro anni ad Albareto con il suo compagno e il figlio di un anno. Era il 25 gennaio 2013 quando la donna, secondo quanto sostenuto dal suo compagno Paolo Devincenzi, si sarebbe allontanata volontariamente da casa in una sera particolarmente fredda, con la neve, senza portare nulla con se, lasciando un bambino di appena due anni. Di sei giorni dopo la denuncia da parte del suo compagno, indagato per omicidio, che ieri nel corso della trasmissione Rai Tre Chi l'ha visto? ha voluto parlare per sottolineare la sua estraneità ai fatti e l'accanimento mediatico che avrebbe subito. Non avrebbe presentato prima la denuncia, secondo quanto sostenuto nell'intervista, perchè consigliato dal suo avvocato e dai Carabinieri, proprio sulla base dell'allontanamento volontario. "Ho chiamato il mio avvocato quattro giorni dopo la scomparsa, mi ha detto che sarebbe stato meglio aspettare perchè magari sarebbe tornata. Stessa cosa che mi hanno detto anche i Carabinieri".

All'origine dell'allontanamento, secondo Devincenzi, un litigio causato dalla gelosia, che avrebbe portato la donna ad andarsene. La sera della scomparsa, secondo quanto sostenuto da Devincenzi, i due avrebbero litigato: "Lei sapeva benissimo dove ero andato e cosa stavo facendo, era una gelosia senza motivo". Scegliere di andarsene abbandonando un figlio piccolo di neanche due anni una decisione plausibile secondo il compagno, che sostiene: "Le persone che provengono dal paese d'origine della mia donna lasciano quasi sempre che i propri figli vengano allevati dalle nonne. Non dico che sia un abbandono ma loro dicono che sono in Italia per lavorare. Io però di figli ne ho due e da loro non mi allontanerei mai, anche se morissi di fame". Una tesi che non convince la compagnia dei Carabinieri di Borgo Val di Taro, che dopo i controlli sul territorio, ha iniziato a ispezionare anche i cimiteri, a causa della facilità di accesso del compagno di Florentina, per via del suo lavoro con la sua impresa di onoranze funebri.

Di pochi giorni fa anche il rinvenimento, in un'area vicina, di resti umani su cui sono in corso accertamenti per verificare che si tratti della donna scomparsa. Una modalità di ricerche che lo stesso  Paolo Devincenzi non ha approvato, sostenendo che si tratterebbe di un grave danno per la sua attività: "Queste cose mi danneggiano, perchè io faccio un mestiere delicato. Ora chi aveva pensato di chiamare me per un lutto ci pensa due volte, lo farei anch'io e, se domani o tra dieci anni, salterà fuori Florentina, non mi ripagherà mai nessuno per ciò che è stato fatto e i danni che mi sono stati causati". Nel mirino l'attività del compagno di Florentina, una ditta di onoranze funebri ereditata da suo padre a cui è seguita l'apertura di una nuova impresa di cui la donna è cointestataria. E sul ritrovamento di quei resti, Devincenzi commenta così: "Non do importanza perchè so come se ne è andata la mia donna, non penso che sia nel cimitero di Albareto ne in qualsiasi altro cimitero. Siccome sono convinto che la mia donna se ne sia andata con le sue gambe, la persona che l'ha aiutata, e si presume che abbia chiamato un uomo ma potrebbe essere stata anche una sua amica o un suo amico, non credo che abbia fatto strada per venire a farle del male quella notte". Secondo il suo compagno la nascita del figlio di pochi anni avrebbe portato uno scompenso nella donna che, secondo Devincenzi, Florentina desiderava ma senza rendersi conto dell'impegno che avrebbe rappresentato anche nella gestione della casa. Ora l'uomo ha una nuova compagna, risulta l'unico indagato per la scomparsa di Florentina.

"

Potrebbe interessarti

  • Piscine interrate: costi e tempi per averne una nel proprio giardino

  • E' vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Ma come ti vesti... a un matrimonio estivo? Ecco tutti i consigli

  • Verità e falsi miti sui rimedi anti medusa

I più letti della settimana

  • Chiesi, 4 lettere di licenziamento: parte lo stato di agitazione

  • Roncole Verdi: motociclista 57enne cade sull'asfalto e muore

  • Ecco il nuovo Gruppo Parmense Pizzerie di Qualità

  • Studenti di Chimica dell’Ateneo di Parma scoprono un nuovo polimorfo cristallino della proteina PCNA umana

  • Incendio nel bagno, 14enne ustionato alle gambe: gravissimo al Maggiore

  • MERCATO - Da Balotelli a Grassi, passando per i giovani

Torna su
ParmaToday è in caricamento