menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fondi per l'integrazione scolastica dei bimbi Rom e Sinti, il Comitato: 'Speriamo sia finita l'era dei tagli'

Stanziamento di fondi a favore dell'integrazione scolastica dei bimbi Rom e Sinti da parte del Comune di Parma, 250 mila euro raddoppiabili a 500 mila euro, Per fare un bambino ci vuole un asilo: "Investire sui bambini vuol dire investire sul futuro della nostra città, sia che siano bambini rom, bambini disabili, bambini che hanno genitori che lavorano"

Stanziamento di fondi a favore dell'integrazione scolastica dei bimbi Rom e Sinti da parte del Comune di Parma, 250 mila euro raddoppiabili a 500 mila euro. Il Comitato 'Per fare un bambino ci vuole un asilo' che da mesi lottano per opporsi ai tagli all'integrazione scolastica previsti per il prossimo anno scolastico commentano la notizia: "Siamo contenti che l'Amministrazione abbia imparato dai propri errori". 

IL COMMENTO DI 'PER FARE UN BAMBINO CI VUOLE UN ASILO' - Non esistono bambini di prima e seconda categoria. Esistono solo i bambini ed il loro diritto alla migliore infanzia possibile. Abbiamo letto la notizia dello stanziamento fondi per l’affidamento, mediante gara, dei servizi biennali d'integrazione scolastica per Sinti e Rom: sinceramente siamo contenti che l’amministrazione abbia imparato dai propri errori. Le situazioni di necessità, come certamente é l'integrazione sociale, devono essere supportate dall'amministrazione. Speriamo sia finalmente finita la stagione dei tagli lineari e si guardi alle necessità dei cittadini. Investire sui bambini vuol dire investire sul futuro della nostra città, sia che siano bambini rom, bambini disabili, bambini che hanno genitori che lavorano ed hanno bisogno di un asilo che li accolga, un bambino e' un bambino".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Attualità

Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento