Gomma-Plastica, siglata l'accordo per il contratto. Aumento di 124 euro in 3 anni

Dopo oltre 12 mesi di serrate trattative i sindacati del settore Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uiltec-Uil e la Federazione Gomma Plastica, l'associazione delle imprese aderente a Confindustria, hanno siglato l'ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro

Dopo oltre dodici mesi di serrate trattative, nella tarda serata di mercoledì 8 gennaio 2014 i sindacati del settore Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uiltec-Uil e la Federazione Gomma Plastica, l'associazione delle imprese aderente a Confindustria, hanno siglato l'ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro 1° gennaio 2013 – 31 dicembre 2015, per gli oltre 140.000 dipendenti dell'industria della gomma e plastica (che nel parmense vanta aziende di rilievo come Bormioli Divisione Plastica, Flo, Eurorubber-Marangoni, Eiffel…), scaduto il 31 dicembre 2012.

L'intesa sottoscritta (nella delegazione trattante di parte sindacale anche la Filctem CGIL e la Femca CISL provinciali) prevede un aumento medio di 124 euro nel triennio (liv. G1), suddiviso in tre tranche: dal 1 gennaio 2014, 60 euro; dal 1 ottobre 2014, 15 euro; dal 1 gennaio 2015, 49 euro. Prevista una “una tantum” complessiva di 558 euro a titolo di vacanza contrattuale, che sarà erogata in due tranche (nel 2014 e nel 2015).
 
“C'è voluto un anno, tanta pazienza e 16 ore di sciopero – ha commentato soddisfatto Emilio Miceli, segretario generale Filctem-Cgil – ma alla fine lo abbiamo sottoscritto. É un contratto – ha proseguito - stipulato in una fase difficile ma che distribuisce 124 euro sui minimi salariali e un incremento di 3010 euro da qui al dicembre 2015. Risultato questo che migliorerà la condizione retributiva dei lavoratori e dunque il loro potere di acquisto. Crediamo così – ha aggiunto Miceli – di avere assolto ad uno dei doveri del sindacato, ancora oggi insopprimibile nonostante tutto, che è quello di rinnovare i contratti. É la nostra normalità ed è il motivo fondante del nostro ruolo, del nostro mestiere. Con questo contratto – ha concluso il leader sindacale – si avvia con coraggio la stagione della distribuzione proporzionale delle agibilità sindacali. É il nostro primo contributo alla valorizzazione della rappresentanza sindacale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ipotesi di accordo stipulata, ricordano Filctem, Femca e Uiltec, rappresenta un risultato sofferto ma positivo e sarà subito sottoposta unitariamente al vaglio delle assemblee delle lavoratrici e dei lavoratori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Da Piazza della Pace a Piazza Garibaldi: anche Parma protesta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento