rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Cronaca Medesano

Guida la moto ubriaco, senza patente e assicurazione e provoca un incidente: denunciato 30enne

L'episodio è avvenuto a Medesano: il giovane aveva un tasso alcolemico tre volte superiore al consentito

Si era messo al volante con un tasso alcolico quasi tre volte più del consentito. Un motociclista 30enne denunciato dalla Polizia locale Bassa Val Taro dopo un incidente stradale. L’episodio è avvenuto sulla SS357 nel territorio del Comune di Medesano. Il 30enne residente in provincia di Parma, stava viaggiando in direzione Noceto alla guida di una motocicletta quando si è scontrato con un altro veicolo proveniente dal senso opposto di marcia.

Sul posto interveniva una pattuglia della Polizia Locale di Medesano e Fornovo, gli Agenti procedevano con gli accertamenti finalizzati a determinare le cause dell’accaduto, ancora in corso di accertamento, e sottoponevano il conducente alla prova con l’etilometro. Alla misurazione di alcol nel sangue, il motociclista risultava avere un tasso alcolico tre volte oltre il limite previsto dalla legge.

Inoltre, l’uomo era privo di patente di guida in quanto mai conseguita. Veniva pertanto denunciato alla Procura della Repubblica di Parma per guida in stato di ebbrezza ai sensi dell’art. 186 Codice della Strada; il motoveicolo veniva sottoposto a fermo amministrativo in quando coinvolto in un sinistro stradale. Da ulteriori riscontri gli Agenti accertavano che lo stesso conducente viaggiava con la moto priva di copertura assicurativa RCA pertanto veniva sanzionato per oltre 800 euro con conseguente sequestro amministrativo del mezzo.

Sempre nel territorio del Comune di Medesano, durante l’espletamento di altri servizi finalizzati alla prevenzione e alla repressione del fenomeno della guida in stato di ebbrezza, gli Agenti ritiravano un’altra patente di guida. Si tratta di un uomo di 65 anni, anch’egli residente in provincia di Parma, e il tasso alcolemico rilevato dall’etilometro risultava di due volte il limite consentito dalla legge. Anche in questo caso il conducente veniva denunciato alla Procura della Repubblica di Parma per guida in stato di ebbrezza ai sensi dell’art. 186 Codice della Strada con conseguente ritiro della patente di guida per l’inoltro alla Prefettura di Parma per la relativa sospensione che prevede un periodo minimo di sei mesi che può arrivare fino ad un anno.

"Maggiori controlli significa maggiore prevenzione, chi beve non deve guidare - ha sottolineato il Comandante della Polizia Locale Bassa Val Taro Comm. Giovanni Saviano. I controlli servono proprio a prevenire situazioni spiacevoli e a far capire che guidare dopo aver bevuto è un pericolo troppo grande per sé stessi e per gli altri. La Polizia Locale mira a tutelare la sicurezza degli conducenti e delle nostre strade", ha concluso il Comandante.
Anche nelle prossime settimane i controlli saranno intensi, l'obiettivo è garantire il massimo della sicurezza per consentire a tutti di trascorrere viaggi in auto tranquilli. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guida la moto ubriaco, senza patente e assicurazione e provoca un incidente: denunciato 30enne

ParmaToday è in caricamento