menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tentano di incendiare una cascina con dentro un cane: arrestati due fratelli di Fidenza

Il motivo del folle gesto è la probabile vendetta per l'incendio dell'auto del compagno della madre

Hanno provato ad appiccare un rogo in una cascina doveva viveva un cane come probabile vendetta per l'incendio dell'auto del compagno della madre. I due fratelli sono di nuovo finiti in carcere a distanza di poco più di un mese. I due, con grossi problemi di tossicodipendenza da eroina erano già stati arrestati nel novembre 2016 dopo aver inscenato finti incidenti per rapinare gli automobilisti di passaggio. Hanno 20 e 23 anni e nel pomeriggio del 13 gennaio a piedi hanno raggiunto una cascina a Lugagnano, paese dove abitano, e hanno prima cercato di appiccare un rogo all'esterno, poi non riuscendoci si sono introdotti nel fienile dove con una bomboletta contenente liquido infiammabile sono riusciti a accendere un fuoco vicino alla cuccia di un cane che un 39enne del posto custodisce al caldo nella struttura

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Tre nuove piste ciclabili: lavori per 1 milione e 150 mila euro

Attualità

Il Museo d’Arte Cinese di Parma protagonista alla Sapienza di Roma

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento