Aperture domenicali, Sel sostiene la protesta dei lavoratori: "La domenica non fate shopping"

Dopo il blitz dei lavoratori della grande distribuzione dei sindacati Usb e Usi ai supermercati Panorama e all'Eurosia Sel si schiera a sostegno dei lavoratori del commercio

Aperture domenicali. Sel di Parma prende posizione contro il decreto Salvaitalia. Dopo il blitz dei lavoratori della grande distribuzione dei sindacati Usb e Usi ai supermercati Panorama e all'Eurosia le parole di Federica Barbacini. "Sel Parma si schiera dalla parte dei lavoratori del commercio, contro le aperture domenicali dei centri commerciali. Aperture rese possibili grazie al decreto salvaItalia voluto dall’attuale governo, nell’ottica di favorire l’aumento dei consumi e la possibilità di creare nuovi posti di lavoro; come si è visto tutto questo non è servito, se come confermano i dati Istat i consumi sono sempre più in forte calo e i previsti posti di lavoro non si sono verificati dal momento che le grosse catene di distribuzione hanno preferito aumentare i turni di lavoro ai commessi già dipendenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le associazioni di consumatori, inoltre, fanno notare, come per le catene di distribuzione le aperture straordinarie rappresentino soltanto costi in termini di tasse e spese di retribuzione straordinaria dei dipendenti, spese che poi vanno recuperate attraverso l’aumento dei prezzi. L’idea di aperture ad oltranza ha anche una valenza sociologica negativa, in quanto chiaro sintomo di consumismo esasperato dove il valore del denaro e della vendita prevarica quello della vita personale e degli affetti, con ricadute pesanti sulla qualità della vita dei lavoratori. A tal proposito si è espressa anche la Chiesa, condannando le aperture domenicali, considerate un pericolo per lo sfaldamento della famiglia e degli affetti. Per tutto questo noi di SEL Parma rinnoviamo l'invito ai nostri concittadini affinchesostengano la lotta di questi lavoratori e preferiscano altre attività domenicalialternative allo shopping" 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento