menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Legge sulla Memoria, in arrivo 1 milione di euro - Lori: “Fondi per tramandare i valori costituzionali”

La giunta regionale ha deliberato nei giorni scorsi l’avvio dell’iter legislativo della nuova legge regionale sulla Memoria del Novecento in Emilia Romagna. In arrivo dalla Regione 1 milione di euro per sostenere Istituti storici e associazioni partigiane

La giunta regionale ha deliberato nei giorni scorsi l’avvio dell’iter legislativo della nuova legge regionale sulla Memoria del Novecento in Emilia Romagna. Un impianto che mira a far ordine in materia, armonizzando e razionalizzando i provvedimenti precedenti e in particolare a sostenere l’impegno di istituti storici.
 
“Bisogna ricordare che la Resistenza diede vita alla nostra Costituzione, la carta fondamentale dei diritti e dei doveri per la convivenza – afferma la consigliera regionale Barbara Lori - Valori che sono ancora ben vivi oggi e che rappresentano un riferimento sicuro anche in un periodo travagliato come questo dove la drammaticità della guerra porta interi popoli a fuggire in cerca di libertà, democrazia e lavoro”.
 
“Per questo è fondamentale tenere viva la memoria per tramandare i valori costituzionali e democratici attraverso il sostegno alle associazioni e agli Istituti storici che compiono un lavoro indispensabile, anche nella formazione delle giovani generazioni”, spiega la consigliera Lori.
 
“Per il 2016 verrà stanziato un milione di euro per l’attuazione degli interventi regionali. La Regione riconosce in particolare il ruolo e l’attività svolta in questo ambito dagli istituti storici presenti sul territorio associati alla rete dell’Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia, le Istituzioni culturali che a vario titolo sovrintendono ai luoghi della memoria, le Associazioni partigiane, combattentistiche e reducistiche, presenti anche nel territorio di Parma”.

 
“In tal senso – conclude Lori - la Regione intende favorire il coordinamento degli interventi promossi dai diversi soggetti, pubblici e privati, promuovendo la creazione e il rafforzamento di reti e di aggregazioni fra le associazioni, le fondazioni e gli istituti che operano nel campo della memoria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento