menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mercanteinfiera, ossessione reporter: successo sui social network

Ad affascinare i visitatori, gli scatti provocanti e provocatori di James (nickname di Jamie) King supermodel la prima modella trans immortalata in uno shooting  di moda del 1995 dalla statunitense Nan Goldin

Sarà che la fotografia sopravvive al di sopra delle mode per la sua forza d’espressione unita alla forza dell’emozione, dell’introspezione e della tecnica. Sarà che nell’era del digitale la fotografia è entrata prepotentemente nella quotidianità di ciascuno, al fotofinish di questo primo week end a Mercanteinfiera, la kermesse delle Fiere di Parma che ha preso il via sabato 27 febbraio c’è una sola parola: ossessione reporter.

Mercanteinfiera, nel rispetto della tradizione, (e fermi restando i 45.000 mq di superficie espositiva, i 1000 espositori e il rilievo di antiquaraito e modernariato) ha infatti virato in questa edizione verso la contemporaneità con una molteplicità dei linguaggi espressivi che hanno saputo coniugare antico e contemporaneità, l’interesse per il passato e la curiosità per il presente, in primis la fotografia. E il pubblico, numeroso già in questo primo week-end ha apprezzato. 

Ad affascinare i  visitatori, gli scatti provocanti e provocatori di James (nickname di Jamie) King supermodel la prima modella trans immortalata in uno shooting  di moda del 1995 dalla statunitense Nan Goldin protagonista, accanto ad Antonio Biasucci, Franco Fontana  Ulrich Tillmann ed altri mostri sacri della fotografia, di “Sole o accompagnate? ”, un percorso di oltre 100 scatti curato da Fabio Castelli, ideatore di MIA Photo Fair.

Lo slancio verso la contemporaneità  ha incontrato il favore del pubblico anche per gli artisti di fama internazionale come Vico Magistretti, Maurizio Galimberti e Michelangelo Pistoletto ( solo per citarne alcuni) protagonisti della mostra “Parma 360 on view” e per Mario Sironi, al centro della personale  “Pittura, illustrazione, grande decorazione”. 90 opere provenienti in larga parte dalla collezione di Andrea Sironi Straußwald nipote dell’artista simbolo della pittura italiana del Novecento. La mostra è stata curata da Estemio Serri e Alan Serri della Galleria d'arte Cinquantasei di Bologna.
Impazzano infine i social, FB Twitter e Istagram che oggi totalizzano rispettivamente 54.550 fan, e 1400 follower. 

Nei 45.000 mq di superficie espositiva articolati su 4 padiglioni, Mercanteinfiera continua a fare leva la pluralità di proposte ideali per tutte le tasche. A raccontarle numerosi giornalisti stranieri e a presentarle, un migliaio di espositori provenienti dalle più importanti piazze antiquarie estere e italiane. 
Una vetrina sempre più “cosmpolita”, insomma, come testimoniano gli stessi espositori che hanno fatto affari con buyer di  tutto il mondo (Russia, Brasile, Turchia, Belgio, Francia, Inghilterra, Usa, Danimarca, Norvegia e Texas). E Mercanteinfiera, continua fino a domencia 6 marzo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma da oggi in zona arancione

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma quasi 100 casi ma ci sono 7 decessi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento