Minacce di morte al capo per avere lo stipendio: 59enne arrestato per estorsione

Un uomo, che aveva lavorato all'interno di un'azienda agricola di Langhirano chiedeva insistentemente anche soldi che non gli spettavano: poi è passato alle minacce nei confronti di padre e figlio

Aveva lavorato per un'azienda agricola a Langhirano, poi se ne era andato, interrompendo il rapporto di lavoro spontaneamente. Poi aveva iniziato a chiedere insistentemente il denato che gli spettava, ma con modalità vessatorie e minacce di morte. Un 59enne è stato arrestato per tentata estorione: alle richieste delle somme di denaro che gli spettavano per il lavoro che aveva svolto si affiancarano anche richieste di denaro in più: l'atteggiamento del'ex dipendente è parso da subito violento nei confronti delle due persone, padre e figlio, che lavorano all'interno dell'azienda agricola. I titolari hanno avvertito i Carabinieri che, dopo aver effettuato le indagini, hanno eseguito il mandato d'arresto nei confronti dell'uomo, che ha alle spalle alcune precedenti e risiede a Langhirano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dichiarazione dei redditi: dal 1° gennaio 2020 le spese da detrarre non possono essere pagate in contanti

  • Si schianta fuori pista: muore sciatore parmigiano di 39 anni

  • "Distaccata l'acqua a una signora invalida in pieno inverno"

  • Calendario di Miss Nonna 2020: per il mese di agosto c'è una nonna parmigiana

  • Tragedia in stazione: uomo travolto ed ucciso da un treno

  • Pizzarotti a Salvini: "Ecco il delirio di un uomo, tu non mandi a casa proprio nessuno"

Torna su
ParmaToday è in caricamento