menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma da arancione a gialla? Venerdì la decisione

Nella nostra regione i dati sono tutti in calo mentre l’unico dato stazionario è l’occupazione dei reparti di terapia intensiva, che rimane al 30%

Saranno i prossimi giorni quelli decisivi per capire se Parma e l'Emilia-Romagna rimarranno in zona arancione o passeranno in zona gialla. La data di attivazione dei nuovi colori - che verranno decisi in base ai dati che verranno presentati venerdì  - è quella di domenica 31 gennaio. Nella nostra regione i dati sono tutti in calo mentre l’unico dato stazionario è l’occupazione dei reparti di terapia intensiva, che rimane al 30%, pochissimo sopra la media nazionale.

Il prossimo monitoraggio è atteso venerdì 29 gennaio, e sarà basato su dati della settimana dal 18 al 24 gennaio. Con un aggiornamento fino al 27 gennaio. Poi sabato 30 gennaio potrebbero arrivare le ordinanze del ministero della Salute, eventualmente in vigore già da 24 ore dopo, domenica 31 gennaio 2021.

Nessuna regione italiana al momento ha numeri da zona bianca, ovvero dove la circolazione del virus Sars-CoV-2  è così bassa e la pressione sul sistema sanitario sul Covid così ridotta che si possono allentare praticamente tutte le restrizion

Zona gialla dal 31 gennaio: le Regioni che ci credono
Le 14 Regioni in area arancione sono Calabria, Emilia Romagna, Veneto, Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Umbria, Valle d'Aosta, Sardegna e Lombardia. Tra queste, chi sono quelle più papabili per il cambio colore.

Il Veneto come detto è la Regione con più chance di passare in giallo. Segue la Sardegna, per motivi di ricalcolo più che per il rallentamento del contagio da coronavirus. In ballo c'è anche l'Emilia Romagna, per la quale i dati sono tutti in calo mentre l’unico dato stazionario è l’occupazione dei reparti di terapia intensiva, che rimane al 30%, pochissimo sopra la media nazionale.

Per quel che riguarda le Marche, Francesco Acquaroli, presidente della Regione, ha annunciato un dossier per chiedere al governo di far tornare le Marche in zona gialla, una volta terminate queste due settimane di arancione: termine che scatterà domenica 31 gennaio.

Si respira ottimismo anche nel Lazio, dove si aspetta l'aggiornamento delle tabelle a cura dell'Istituto Superiore di Sanità e del Ministero della Salute che fissano le fasce colorate: il ritorno in zona gialla potrebbe esserci già domenica, allo scadere dei 14 giorni di validità dell'ordinanza firmata dal ministro Speranza venerdì 15 gennaio: l'Rt laziale ora è ben sotto a 1, a 0,94.

Vede il traguardo della zona gialla abbastanza vicino anche la Liguria: con Rt medio (indice di contagio) sotto 1 e rischio complessivo basso è senz'altro tra le maggiori candidate a passare in zona gialla già da domenica 31 gennaio. Tra quattro giorni ne sapremo di più.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 157 casi 5 decessi

  • Sport

    Ennesima rimonta, il Parma non sa più vincere: con lo Spezia finisce 2-2

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento