menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picchia la compagna davanti ai bambini: arrestato 36enne

I Carabinieri si sono recati sul posto di lavoro della donna perchè il convivente la seguiva e controllava ogni suo spostamento, non la faceva uscire di casa e le vietava qualsiasi contatto: dopo mesi ha avuto il coraggio di dire tutta la verità

Un uomo di 36 anni di Mezzani è stato arrestato la mattina del 10 giugno dai Carabinieri di Sorbolo per maltrattamenti in famiglia. La situazione che emerge dalle indagini, portate avanti dalla Procura di Parma e che hanno portato al provvedimento nei confronti dell'uomo a pochi giorni dalla denuncia della convivente sono allucinanti. Mesi e mesi trascorsi nel divieto, giustificato dalla gelosia dell'uomo. La loro relazione durata dal 2010 ma, nel corso degli anni, era andata via via sgretolandosi, anche a causa dell'abuso di alcool da parte del convivente, che ha precedenti penali per reati contro il patrimonio ma non per reati di genere.

Dall'estate 2015 alla donna è stato vietato incontrare le amiche, uscire per fare spesa, parlare con i vicini. Perfino l'utilizzo dei soldi, frutto del lavoro della 36enne, le era vietato dal compagno. La 27enne ha avuto, per tutti questi mesi, timore a denunciare il convivente che ha esercitato anche violenza fisica su di lei, come dimostrato dai referti del Pronto Soccorso. Una prima telefonata della donna ai Carabinieri si era conclusa in un nulla si fatto poichè, una volta convocata, non aveva parlato con i militari. Poi una seconda telefonata e i Carabinieri che, considerato il fatto che lei aveva paura che il compagno la seguisse, si sono recati sul posto di lavoro della donna, che finalmente è riuscita a denunciare tutto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 73enne ha un malore dopo il vaccino Pfizer

  • Attualità

    Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento