menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pontremolese, i deputati chiedono di completare il raddoppio: “Urgente il ripristino delle risorse stanziate nel 2009”

Riprendere con forza e decisione il tema del raddoppio della ferrovia Pontremolese. I parlamentari Pd di Parma sollecitano il Governo a riconsiderare, rifinanziandola, questa opera come strategica, un elemento fondamentale del corridoio intermodale Tirreno-Brennero

Riprendere con forza e decisione il tema del raddoppio della ferrovia Pontremolese. I parlamentari Pd di Parma sollecitano il Governo a riconsiderare, rifinanziandola, questa opera come strategica, un elemento fondamentale del corridoio intermodale Tirreno-Brennero. Si tratta infatti di potenziare la linea ferroviaria per i traffici merci tra i porti dell’alto Tirreno e le zone industriali dell’Italia settentrionale e dell’Europa centrale attraverso i valichi del Brennero e di Tarvisio, un asse di primaria importanza per lo sviluppo del commercio che vede coinvolta Parma in modo diretto.

“Un vero e proprio scippo al nostro territorio di risorse che devono essere ripristinate”  sottolineano i parlamentari Pd di Parma. Come è noto, nel 2012 il raddoppio della tratta ferroviaria Parma–Vicofertile è stato definanziato a favore di altre priorità, uno stop per la prosecuzione dei lavori sulla linea ferroviaria La Spezia-Parma; da tempo ci si aspetta infatti che il Governo, attraverso il Cipe, torni ad occuparsi e quindi a dare copertura economica per il raddoppio di questa tratta.

“Il completamento del raddoppio della linea ferroviaria Parma–La Spezia è un tema che deve essere ripreso da questo territorio – dicono Maestri, Romanini e Pagliari - Nel 2009 erano stati stanziati 235 milioni di euro poi destinati ad altri interventi infrastrutturali. Per questo abbiamo inviato una lettera al Ministro Graziano Delrio per chiedere un incontro proprio per fare il punto sull’iter della progettazione e dell’individuazione delle risorse necessarie per riprendere i lavori. Alla ripresa dei lavori di Camera e Senato, e  in vista della prossima legge di stabilità, se necessario, presenteremo anche un atto di indirizzo al Governo. La Pontremolese non può restare una delle tante opere, purtroppo, incompiute, del nostro Paese”.

Allo stato attuale esistono il progetto preliminare di tutta la linea e il progetto definitivo della sola tratta Parma-Vicofertile, mentre sono ancora da approntare i progetti definitivi della Vicofertile-Osteriazza (Fornovo) di 25,5 chilometri e quelli per i tratti Berceto-Pontremoli di 21 chilometri (con la nuova galleria di valico) e Pontremoli-Chiesaccia (Villafranca) di 17,5 Per approfondire la questione i deputati Patrizia Maestri, Giuseppe Romanini e il senatore Giorgio Pagliari hanno chiesto un incontro al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio con una lettera sottoscritta anche da alcuni parlamentari toscani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento