Premio Colasanti-Lopez: vince il Toschi con 'Giovanna d'Arco'

Oggi tutti i lavori teatrali in concorso per il premio istituito dalla Provincia nel 2005 contro la violenza sulle donne sono stati messi in scena al Teatro al Parco. Secondo i ragazzi del Liceo Scientifico Marconi

I ragazzi del Toschi premiati stamattina

È finita in musica e danza: tutti sul palco a improvvisare il “flash mob” contro la violenza sulle donne che lo scorso 14 febbraio ha riempito le piazze di tutto il mondo, o semplicemente a ballare in attesa del verdetto della giuria. Ragazzi di provenienze diverse, e di scuole diverse, mescolati sul palco a danzare, tutti insieme, gridando il loro no alla violenza sulle donne. Del resto tutta la mattinata è stata una festa: dei ragazzi e per i ragazzi. Protagonisti gli studenti delle scuole superiori di Parma e provincia, che hanno rappresentato sul palcoscenico gli esiti dei lavori teatrali realizzati in questi mesi intorno a donne che in epoche diverse hanno dovuto affrontare il pregiudizio e la violenza. Da Giovanna D’Arco a Ipazia, da Artemisia Gentileschi a Dora Klein, a Suor Maria Adorni, a Maria Bashir, a Rita Atria.

Proprio il teatro è stata la scelta forte dell’ottava edizione del Premio Colasanti-Lopez, istituito dalla Provincia nel 2005 per sensibilizzare i giovani sulla violenza contro le donne e non a caso intitolato a Donatella Colasanti e Maria Rosaria Lopez, vittime nel 1975 del Massacro del Circeo. L’iniziativa, realizzata in collaborazione con Solares Fondazione delle Arti e con il contributo di Fondazione Cariparma, era rivolta alle classi seconde, terze, quarte e quinte delle scuole superiori, che partecipando hanno scelto una “Magnifica” in particolare e su di essa, insieme all’Associazione di promozione sociale Proboscidea, da ottobre a marzo hanno realizzato il loro progetto teatrale. Per sostenere le classi nel percorso di conoscenza e consapevolezza del fenomeno della violenza sulle donne, l’Associazione Centro Antiviolenza ha realizzato incontri mirati con studenti e docenti e con l’associazione Proboscidea.

Oggi, nella giornata conclusiva del Colasanti-Lopez 2012-2013, tutti i lavori sono stati presentati in un Teatro al Parco gremito di studenti, e giudicati da un’apposita commissione di valutazione tecnica composta da Isa Guastalla, Mara Pedrabissi, Franca Tragni, Maria Grazia Loss e Fabrizia Dalcò. Prima classificata è risultata la V A Discipline dello spettacolo del Liceo d’arte “Toschi”, con la sua pièce su Giovanna D’Arco (nelle motivazioni la giuria parla di “accuratezza del lavoro”, “documentata ricerca storica” e di “lettura originale e intelligente” della vicenda della pulzella d’Orleans). Secondi i ragazzi della IV S del Liceo scientifico Marconi con il loro lavoro su Ipazia (“lavoro corale e complesso giocato sul tema non facile del rapporto tra scienza e religione”). Terzi gli studenti della IV C del Liceo delle scienze umane Sanvitale con la pièce su Rita Atria (nelle motivazioni la giuria si è soffermata su “la forte attualizzazione del tema e la ricostruzione puntuale della vicenda”, e ha evidenziato “bella coralità” e “buona recitazione”).

Le classi sono state premiate dal presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli, affiancato dall’assessore alle Pari opportunità Marcella Saccani. “Sono davvero molto colpita e orgogliosa per quello che avete fatto, per come avete saputo lavorare sulle storie di queste donne.  Abbiamo creduto molto in questo progetto, che quest’anno ha trasformato il Colasanti-Lopez: abbiamo immaginato una storia nuova e condiviso questo percorso, e voi siete stati straordinari integrando storie e contenuti e usando il teatro in tutto ciò che può dare, che è tanto”, ha detto ai ragazzi appena prima della premiazione l’assessore provinciale Marcella Saccani, che ha aggiunto: “La società di oggi è complicata e difficile, ma ci rimanda al passato: ogni donna uccisa oggi ripropone ferite e storie del passato. Di fronte a tutto questo ciascuno di voi è fondamentale: se non ci sono il vostro impegno civile e la vostra voglia di metterlo in gioco le battaglie non saranno mai finite”. Ai primi tre classificati è andato un Buono regalo delle Librerie Feltrinelli, agli altri un attestato di partecipazione.

Partecipanti e “Magnifica” prescelta:
Liceo delle Scienze Umane “Albertina Sanvitale”, classe IV C: Rita Atria
Liceo d’arte  “Paolo Toschi”, classe V A Discipline spettacolo: Giovanna D’Arco
Liceo scientifico “Giacomo Ulivi”, gruppo interclasse: Anna Maria Adorni
Liceo scientifico Marconi, classe IV S: Ipazia
IPSAA “Solari” Fidenza:, classe III A: Maria Bashir
Liceo Classico “Romagnosi”, gruppo pof interclasse: Artemisia Gentileschi
IIS “Zappa-Fermi” Borgotaro, laboratorio teatrale: Dora Klein

I vincitori e le motivazioni
Primo classificato: Liceo d’arte  “Paolo Toschi”, classe V A Discipline spettacolo, “Giovanna D’Arco”: per l’accuratezza del lavoro a partire da una documentata ricerca storica, con una lettura originale e intelligente attraverso la chiave della psichiatria, da sempre facile strumento di esclusione nei confronti delle donne: la chiave ironica ha garantito l’immediatezza del messaggio.

Secondo classificato: Liceo scientifico Marconi, classe IV S, “Ipazia”: per il lavoro corale e complesso giocato sul tema non facile del rapporto tra scienza e religione: apprezzato il lavoro d’attualizzazione svolto attraverso la metafora calcistica e televisiva.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Terzo classificato: Liceo delle Scienze Umane “Albertina Sanvitale”, classe IV C, “Rita Atria”: per la forte attualizzazione del tema e la ricostruzione puntuale della vicenda. Il lavoro è svolto con una bella coralità e dimostrando una buona recitazione. Il lavoro è arricchito da un video di grande impatto emotivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc a Bedonia, lite per un muretto: 63enne uccide il vicino di casa 70enne fracassandogli il cranio

  • Calabria, Pizzarotti sullo spot che attacca il Nord: "Non dirò mai venite a Parma paragonandola ad altre città"

  • Paura a Cangelasio: esplosione ed incendio in un fienile e un'abitazione

  • Blitz contro gli assembramenti: chiuso un locale in via Emilio Lepido

  • Maxi evasione dell'Iva: la Finanza sequestra 12 milioni di euro a due cooperative del gruppo Taddei

  • Allerta meteo arancione per temporali, temperature in picchiata

Torna su
ParmaToday è in caricamento