menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Provincia, incarichi nei cantieri. "Rispettata l'anticorruzione?"

Il 'dubbio' è venuto al consigliere provinciale del Pdl Simone Orlandini che, in seguito ad alcune segnalazioni di cittadini sulla cartellonistica dei cantieri, ha presentato un'interrogazione al presidente Vincenzo Bernazzoli

Il decreto legislativo 190 del 2012, noto con il nome di 'legge anticorruzione' stabilisce alcuni criteri per quanto riguarda gli incarichi professionali di ex funzionari della Pubblica Amministrazione. In particolare regola la possibilità per gli ex-funzionari di assumere incarichi per aziende del settore privato: nei tre anni successivi al termine del rapporto di lavoro con l'Ente non possono assumere incarichi con ditte che lavorano con la Pubblica Amministrazione. Per esempio se una persona ha lavorato per la Provincia nei successivi tre anni non può avere incarichi con ditte che lavorano con la Provincia.

Il 'dubbio' è venuto al consigliere provinciale del Pdl Simone Orlandini che, in seguito ad alcune segnalazioni di cittadini sulla cartellonistica dei cantieri, ha presentato un'interrogazione al presidente Vincenzo Bernazzoli per sapere se "ha ottemperato agli abblighi effettuando i controlli necessari alla verifica degli eventuali rapporti professionali intrapresi da ex dipendenti dell’Ente. E’ stata rispettata la normativa anticorruzione? Se la verifica richiesta dal consigliere del Pdl confermasse che la Provincia non ha ottemperato agli obblighi, secondo la legge “i contratti conclusi e gli incarichi conferiti in violazione di quanto previsto sono nulli”. 

L'INTERROGAZIONE. "Il sottoscritto Consigliere Provinciale Simone Orlandini. Premesso che la cosiddetta "legge anticorruzione" D.Lgs190/2012 prevede che: “I dipendenti che, negli ultimi tre anni di servizio, hanno esercitato poteri autoritativi o negoziali per conto delle pubbliche amministrazioni, non possono svolgere, nei tre anni successivi alla cessazione del rapporto di pubblico impiego, attività lavorativa o professionale presso i soggetti privati destinatari dell'attività della pubblica amministrazione svolta attraverso i medesimi poteri. I contratti conclusi e gli incarichi conferiti in violazione di quanto previsto dal presente comma sono nulli ed è fatto divieto ai soggetti privati che li hanno conclusi o conferiti di contrattare con le pubbliche amministrazioni per i successivi tre anni con obbligo di restituzione dei compensi eventualmente percepiti e accertati ad essi riferiti”. Interrogo il Presidente Bernazzoli per sapere se a quasi un anno dall'entrata in vigore del Dl 190 , la Provincia di Parma ha riscontrato violazioni su rapporti professionali intrapresi da ex dipendenti dell'ente". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Prosegue la campagna vaccinale: a Parma quasi 174 mila dosi

Attualità

Vaccino dai 60 ai 64 anni: a Parma 7.400 prenotazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 134 contagi e 2 morti

  • Cronaca

    Omicidio di via Volturno: Patrick Mallardo non risponde al Gip

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento