Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Mobilità sostenibile, Parma sul podio. E' la terza città eco-mobile d'Italia

E' il risultato dell'indagine su 50 citta italiane, elaborato da Euromobility con il contributo di Bicincittà e FIT Consulting e con il Patrocinio del Ministero dell'Ambiente

Città eco-mobili d'Italia. Parma sul podio. Al terzo posto, dietro Brescia e alla capolista Torino. E' il risultato della graduatoria del sesto Rapporto 'Mobilita' sostenibile in Italia: indagine sulle principali 50 citta", elaborato da Euromobility con il contributo di Bicincittà e FIT Consulting e con il Patrocinio del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare. Questo sesto Rapporto - spiega Lorenzo Bertuccio, Direttore scientifico di Euromobility - conferma la diffusione del bike-sharing e una decisa ripresa del car-sharing, ma segnala una battuta d'arresto nell'aumento delle auto a gpl e metano". Il car-sharing, l'auto condivisa, dopo la battuta d'arresto del 2010, inizia nuovamente a crescere anche nel nostro Paese - si legge nel Rapporto - 16,2% rispetto all'anno precedente e le automobili del 12,4%. Milano mantiene la pole position per numero di utenti seguita da Venezia e Torino.

Sul fronte trasporto pubblico, la maggiore offerta si registra a Milano, Cagliari, Venezia e Torino, mentre il maggior numero di passeggeri viaggiano a Venezia, Roma e Milano. Inalterata rispetto allo scorso anno la classifica per le due ruote a motore: il tasso più elevato si registra a Livorno, seguita da Genova e Catania, mentre le città con meno motocicli e ciclomotori sono Foggia, Venezia e Potenza. Si arresta nel 2011 la crescita del numero di auto a gas nelle 50 città mentre il 2010 aveva registrato un boom di auto a gas, grazie anche agli incentivi, con un aumento di quelle a gpl rispetto all'anno precedente del 19,7% e di quelle a metano del 7,8%, il 2011 registra purtroppo una battuta di arresto.

Si confermano Ravenna, Ferrara e Bologna, con una media intorno al 18%, le città dove il gas va per la maggiore. Fanalini di coda nella classifica sempre Trieste, Udine e Siracusa. Sul fronte della sicurezza è sempre Bergamo la città con il maggior numero di incidenti ogni 100 abitanti seguita da Monza e Vicenza. Strade molto più sicure rispetto all'anno precedente per numero di incidenti a Bari, Milano e Udine, mentre a Brescia, Bari, Piacenza e Messina è diminuito di molto l'indice di mortalità. A Venezia, infine, il primato dei parcheggi di interscambio, mentre a Bologna quello della tariffazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mobilità sostenibile, Parma sul podio. E' la terza città eco-mobile d'Italia

ParmaToday è in caricamento