rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Rissa al pub dopo le avances a una ragazza: parmigiani denunciati

L'episodio a Casalmaggiore lo scorso 19 dicembre. I carabinieri hanno intercettato i presunti responsabili. Scattano otto denunce per rissa aggravata: tra questi anche alcuni ragazzi della nostra città

Ci sono anche dei parmigiani coinvolti nell'operazione dei Carabinieri della Stazione di San Daniele Po, che hanno denunciato per rissa aggravata otto uomini, cinque italiani e tre stranieri, di età compresa tra i 20 e i 32 anni, residenti nelle province di Cremona, Parma e Reggo Emilia. I fatti risalgono al 19 dicembre scorso, quando verso le 04.00, la Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Casalmaggiore ha inviato una pattuglia della Stazione di San Daniele Po nei pressi di un pub di Casalmaggiore per una rissa fuori dal locale che vedeva coinvolte una decina di persone. 

Sul posto nessuna delle persone coinvolte era presente, ma erano rimasti gli addetti alla vigilanza e i dipendenti del locale, risultati totalmente estranei ai fatti che hanno spiegato cosa era successo. I militari, grazie alle testimonianze, vengono a sapere che all’interno del pub un giovane ha fatto delle avances a una ragazza, tentando anche di abbracciarla e scatenando le ire del fidanzato, infastidito dall'atteggiamento, che si è scagliato l'uomo. A quel punto, considerato che gli animi si sono immediatamente scaldati, si sono uniti al litigio altre persone: gli addetti alla sicurezza hanno accompagnato tutti i contendenti all’esterno del locale. Fuori dall’esercizio, nei pressi di una stazione di servizio, i toni della discussione sono diventati sempre più accesi, finché una decina di giovani sono arrivati alle mani, provocando una rissa. I Carabinieri hanno anche accertato che due dei contendenti erano stati accompagnati con le ambulanze al pronto soccorso dell’Ospedale Oglio Po di Casalmaggiore, mentre gli altri si erano allontanati a bordo di alcune auto.

Dopo le prime verifiche sul posto, i militari si sono recati al pronto soccorso dell’ospedale di Casalmaggiore dove hanno identificato due dei giovani coinvolti, che hanno  riportato alcune ferite al volto per 10 giorni di cure. Sono iniziati gli accertamenti dei militari per identificare anche gli altri partecipanti alla rissa, acquisendo le registrazioni delle telecamere dell’impianto di videosorveglianza interno al locale che avevano ripreso la scena del litigio iniziale nei pressi della pista da ballo e l’allontanamento di tutti i giovani dal locale, estrapolando decine di fotogrammi in cui si potevano vedere i volti delle persone coinvolte. Poi i militari hanno acquisito e analizzato le immagini dei varchi sia di Casalmaggiore che di tutti i comuni confinanti, rilevando le targhe di tutti i mezzi che erano transitati nell’arco orario successivo alla rissa.

Dalle targhe delle auto, i militari sono riusciti a risalire ai proprietari e agli utilizzatori, selezionando quelli che per età e sesso potevano essere stati quella sera al pub di Casalmaggiore e successivamente coinvolti nella rissa. Dalle foto di proprietari e di utilizzatori dei mezzi, confrontate con quelle acquisite nel locale e con le testimonianze di chi era presente, è stato possibile identificare, oltre ai due feriti che erano stati accompagnati al pronto soccorso, altri 6 giovani che avevano partecipato attivamente alla rissa per poi scappare prima dell’arrivo dei Carabinieri immediatamente chiamati dagli addetti alla vigilanza del locale. Al termine di questa lunga e articolata attività di indagine, gli otto giovani sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria di Cremona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa al pub dopo le avances a una ragazza: parmigiani denunciati

ParmaToday è in caricamento