menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rubano 500 chili di rame dalla linea ferroviaria: arrestati due albanesi

I carabinieri hanno fermato un 41enne e un 31enne in via Reggio: hanno forzato un container e prelevato materiale per oltre 2.500 euro

Hanno rubato più di 500 chili di rame dalla linea ferroviaria nella zona di via Reggio. Due cittadini albanesi, di 31 e 41 anni, sono stati arrestati nella notte tra venerdì 16 e sabato 17 aprile dai carabinieri della stazione Oltretorrente che, mentre effettuavano alcuni controlli in zona, hanno notato un'auto sospetta ed hanno deciso di controllarla. Due uomini stavano cercando di rubare il rame: uno era al posto di guida - e faceva da palo - l'altro a piedi. Alla vista dei militari l'uomo a piedi ha iniziato a camminare da solo versa la stazione, lanciando oltre la rete un oggetto metallico che aveva in mano. Anche l'auto, nello stesso momento, è partita nella stessa direzione. 

Nel corso del controllo e dell’ispezione dell'auto i carabinieri hanno verificato che i sedili posteriori erano completamente abbassati e coperti con un telo. Dopo essere tornati nel luogo in cui erano stati fermati i due albanesi si accertava che la rete metallica che divide la via dalla linea ferroviaria Parma - Milano era stata tagliata e nei pressi vi erano diversi sacchi con all’interno materiale metallico “ottone” e a terra cavi e pezzi di “rame” e “ottone”.

Il materiale era custodito all’interno di un container, forzato dai due uomini attraverso il taglio degli anelli di bloccaggio del lucchetto, sistemato nei pressi dei binari della ferrovia, all’interno dell’area recintata di proprietà delle Ferrovie dello Stato. Accompagnati in caserma, per ulteriori accertamenti è emerso a carico del 41enne un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Corte di Appello di Venezia nel 2018 per scontare una condanna di oltre 5 anni per reati relativi gli stupefacenti.  I due sono stati arrestati per furto aggravato. Il 41 enne è stato associato al carcere di Via Burla per scontare la condanna mentre il 31enne è stato trattenuto presso le camere di sicurezza a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Il materiale recuperato, usato per la manutenzione della linea ferroviaria del peso di oltre 500 chili per un valore di circa 2500 euro,  è stato restituito alle Ferrovie dello Stato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Prosegue la campagna vaccinale: a Parma quasi 174 mila dosi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, 62 nuovi casi e due morti

  • Attualità

    Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

  • Attualità

    Mercateinfiera rinnova l'appuntamento ad ottobre 2021

  • Cronaca

    Il Giro d'Italia passa da Parma

  • Attualità

    Meteo: ecco che tempo farà nel week end del 1° Maggio

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento