menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sentinelle in piedi contestate: slogan, musica e balli contro l'omofobia

Sentinelle in piedi in 100 piazze italiane per la veglia contro il Dddl Omofobia, i matrimoni e le adozioni gay. A Parma, una delle tante piazze in cui era prevista l'iniziativa, la manifestazione non si è svolta in silenzio

Sentinelle in piedi in 100 piazze italiane per la veglia contro il Ddl Omofobia, i matrimoni e le adozioni gay. A Parma, una delle tante piazze in cui era prevista l'iniziativa, la manifestazione non si è svolta in silenzio. Prima alcuni attivisti attraverso un presidio, molto partecipato, delle associazioni Lgbt Ottavo Colore, Agedo e Certi Diritti e dei partiti di sinistra Rifondazione Comunista e Pcl, hanno esposto ai cittadini le motivazioni della loro contrarietà alla veglia delle Sentinelle in Piedi. Poi la contestazione dei movimenti parmigiani, Art Lab e Sovescio, con tanto di musica, balli e slogan contro l'omofobia. 

VIDEO DELLA CONTESTAZIONE

La Polizia in antisommossa è arrivata in piazza della Steccata alle ore 16 e ha presidiato la zona fino alle ore 18. Dalle ore 17.30 era intanto iniziato il presidio delle associazioni Lgbt che, dopo aver composto con i corpi umani la scritta 'Gay is ok', aver distribuito volantini e fatto interventi al megafono sono rimasti nella zona di piazzale della Pace. Alle ore 18 un corteo composto da giovani attiviste e attivisti dei due spazi occuopato è transitato in via Garibaldi con l'intento di arrivare di fronte a piaza della Steccata ma il loro passaggio è stato impedito dalle forze dell'ordine schierate in assetto antisommossa. Ci sono stati alcuni momenti di tensione con la Polizia ma poi il corteo ha deciso di proseguire verso via Cavour. La manifestazione, aperta dagli striscioni 'Nessuna piazza a fascisti, razzisti e omofobi' e 'La violenza sta in silenzio, l'amore fa rumore' è giunta in piazza Garibaldi per poi tornare di nuovo in via Garibaldi.

Qui gli attivisti hanno cantato e ballato davanti al cordone di polizia con scudi e manganelli. Dopo una breve trattativa i manifestanti hanno attraversato via Garibaldi. Le Sentinelle in Piedi, coperte da tutti i lati dalla Polizia, stavano leggendo silenziosamente i propri libri. Al momento del passaggio ci sono stati slogan ma nessun contatto con le forze dell'ordine: alcune attiviste sono rimaste in reggiseno per protesta. Poi il presidio è proseguito in via Garibaldi mentre era ancora in corsa la veglia delle Sentinelle in Piedi. 

UDC; 'INTIMIDAZIONI E INSULTI'. "L'Udc di Parma condanna le palesi intimidazioni, gli insulti e il disturbo alla silenziosa manifestazione avvenuta domenica sera ai danni delle Sentinelle in Piedi in piazza della Steccata, le quali non hanno risposto alle continue provocazioni. La polizia, al fine di garantire la libertà di espressione, è dovuta intervenire in tenuta antisommossa. A loro va il ringraziamento di tutti noi. Parma non può tollerare atteggiamenti antidemocratici. Questo la dice lunga sul concetto di libertà di chi vuole introdurre in Italia una legge sulla omofobia che alcuni vorrebbero palesemente liberticida, come i presenti comportamenti purtroppo confermano e le Sentinelle da tempo già denunciano con la loro silenziosa testimonianza, avvenuta domenica sera in quasi tutte le piazze italiane"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Prosegue la campagna vaccinale: a Parma quasi 174 mila dosi

Attualità

Vaccino dai 60 ai 64 anni: a Parma 7.400 prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento