menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli della Finanza nel week-end: sequestrati 260 prodotti contraffatti

Controlli delle Fiamme Gialle al Mercante in Fiera e ai mercatini di via Zarotto e via Mantova. Nel 2016 sequestrati 65 mila articoli

In occasione dei tradizionali eventi fieristici che si sono svolti - nei primi giorni di ottobre -in città e nel territorio della provincia, la Guardia di Finanza di Parma ha messo in atto alcuni controlli, con finalità sia preventive che repressive, nell’intento di contrastare il fenomeno del commercio abusivo di prodotti contraffatti. In una prima fase dell’operazione, i militari hanno controllato le stazioni ferroviarie e le principali arterie stradali più vicine ai luoghi interessati, al fine di scoraggiare i venditori abusivi.

Successivamente, sono stati eseguiti alcuni interventi che hanno consentito, nella zona antistante l’ingresso dell’evento fieristico “Mercante in Fiera”, presso i mercatini di via Mantova e di via Zarotto, il sequestro di merce contraffatta. Complessivamente, sono stati sequestrati oltre 260 articoli di pelletteria ed abbigliamento riportanti i marchi - illecitamente riprodotti - di note griffe del settore della moda. Ulteriori controlli sono stati effettuati in occasione della manifestazione “Sorbolo in fiera 2016” e de “Il mercato del Forte”. 

NEL 2016 SEQUESTRATI 69MILA ARTICOLI CONTRAFFATTI - Nel corso del 2016 la Guardia di Finanza di Parma ha operato il sequestro di circa 69.000 articoli contraffatti, procedendo alla denuncia alla competente Autorità Giudiziaria di 13 responsabili. La predetta attività delle Fiamme Gialle si inserisce in un più ampio quadro di controllo del territorio, realizzato nei principali punti di aggregazione del territorio di competenza, a contrasto della contraffazione ed a tutela dell’economia legale, ovvero dei commercianti e degli ambulanti che operano nel rispetto delle regole. Peraltro, la produzione sommersa che alimenta il mercato del falso favorisce, parallelamente, la diffusione di altri gravi illeciti, di natura amministrativa e penale, quali il lavoro nero ed irregolare, l’immigrazione clandestina, il riciclaggio, l’evasione fiscale e contributiva, il commercio abusivo, le ingerenze della criminalità organizzata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Sport

    Altro tonfo, il Parma perde partita e speranze di salvarsi

  • Cronaca

    Vendeva cocaina in strada, arrestato nigeriano

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento