menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Altra rapina in stazione: 35enne pestato a sangue per un cellulare

L'uomo è stato rapinato stanotte alle tre in piazzale Carlo Alberto Dalla Chiesa: un giovane l'ha colpito con numerosi pugni in testa, poi l'ha scaraventato a terra e gli ha rubato il telefono

Ancora un'aggressione notturna, ancora davanti alla stazione ferroviaria di Parma. Intorno alle tre di notte tra mercoledì 13 e giovedì 14 settembre, un uomo di 35 anni residente a Parma è stato preso a pugni in testa e minacciato con una bottiglia - rotta poco prima contro un muretto - da un giovane che prima gli avrebbe chiesto dei soldi e poi lo avrebbe aggredito fisicamente minacciandolo addirittura di morte. Quando le Volanti della Polizia sono arrivate sul posto hanno visto la vittima con numerose abrasioni alle braccia ed una ferita lacero contusa alla testa nonché un’ecchimosi allo zigomo.

Pestato per un cellulare

L’uomo ha riferito che poco prima, mentre stava facendo rientro a casa, passando per il piazzale antistante la stazione ferroviaria, è stato avvicinato da un giovane che gli aveva chiesto del denaro. Subito dopo si è verificata una colluttazione, durante la quale il giovane aggressore ha colpito con diversi pugni la testa del malcapitato. Dopo aver scaraventato a terra la vittima, l’aggressore gli ha sfilato dalla tasca il telefono cellulare per poi scappare in sella ad una bicicletta. L’uomo è stato affidato alle cure dei soccorritori del 118, accorsi sul posto a seguito della richiesta della Sala Operativa della Questura e ha riportato una prognosi di sette giorni. Le indagini per individuare il responsabile sono in corso. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 73enne ha un malore dopo il vaccino Pfizer

  • Attualità

    Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento