Stazione, scattano i controlli: latitante 20enne finisce in manette

La donna, che aveva a suo carico un'aggravamento dei domiciliati per una rapina impropria commessa a Rimini, ora si trova nel carcere di Modena

E' stata fermata all'interno della stazione ferroviaria di Parma ed arrestata una giovane donna di 20 anni, di origine rumena, che era stata raggiunta da un provvedimento di aggravamento degli arresti domiciliari e che avrebbe dovuto, quindi, essere in carcere. Nell'ambito di alcuni controlli di routine della polizia ferroviaria la giovane è stata identificata nella mattinata di ieri, domenica 14 ottobre, verso le 12.30. A carico della donna, residente a Torino, anche altre denunce per reati predatori e contro la pubblica amministrazione, come per esempio oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale. La donna aveva ricevuto l'aggravamento della misura degli arresti domiciliari in seguito ad un rapina impropria compiuta nel comune di Rimini: ora si trova nella sezione femminile del carcere di Modena. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aeroporto, gli industriali ci mettono 8.5 milioni di euro: ecco i nuovi voli

  • "La Pianura Padana è una camera a gas"

  • Trova una ladra in camera da letto, la blocca e la fa arrestare: 26enne serba in carcere

  • Fontanellato: 40enne morsa al polpaccio da una nutria

  • Maxi blitz di polizia, carabinieri e finanza: città al setaccio

  • Piazzale Picelli, 46enne morto dopo lo scontro con una bici: ciclista nigeriano accusato di omicidio stradale

Torna su
ParmaToday è in caricamento