Sanità, il Comitato consultivo contro i tagli dei posti letto al Maggiore

L'organismo, formato da membri eletti dalle associazioni di volontariato e da rappresentanti dell'azienda prende posizione contro le norme dello spending review: "Andranno a discapito delle aziende virtuose"

Tagli alla sanità. Il Comitato Contultivo Misto dell'Azienda Ospedalieri-Universitaria di Parma affida la propria posizione ad un documento. L'organismo, formato anche da rappresentati dell'azienda, si espirime "contro i tagli indiscriminati che andrebbero a colpire anche le aziende che hanno raggiunto buoni livelli di efficenza".

"Il Comitato Consultivo Misto (CCM) dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma manifesta la propria preoccupazione per le negative conseguenze che ricadranno anche sul nostro Ospedale Maggiore a seguito dell’adozione dei recenti tagli alla sanità decretati dal Governo. La drastica riduzione di posti letto prevista per il nostro nosocomio, che già da tempo ha adottato misure di rigoroso adeguamento del numero letti in stretto rapporto con la popolazione del territorio, se attuata, comporterà, purtroppo, l’impossibilità di garantire adeguata continuità dei livelli di accoglienza delle persone bisognevoli di ricovero.

Le misure restrittive decise dal Governo, finalizzate al contenimento della spesa e soprattutto all’eliminazione degli sprechi, purtroppo presenti anche nel Sistema Sanitario Nazionale, non sembrano considerare le diverse realtà e rischiano di risultare più penalizzanti per le Aziende che hanno raggiunto buoni livelli di efficienza".

"Pertanto il Comitato Consultivo Misto dell'Azienda Ospedaliero-Universitari -prosegue il comunicato- esprime la propria contrarietà ai tagli generalizzati alla sanità disposti dal Governo; chiede alla Direzione Sanitaria ospedaliera di essere informato, in via preventiva, sulle eventuali misure riduttive dei servizi da adottare in esecuzione del decreto legge sulla spending review.

Il Comitato Consultivo Misto è un organismo composto da membri eletti dalle associazioni di tutela e volontariato e da rappresentanti dell'Azienda, istituito ai sensi della Legge 19/94 della Regione Emilia-Romagna. Ha l’obiettivo di favorire la partecipazione dei cittadini al processo decisionale aziendale per gli aspetti  relativi al miglioramento della qualità dei servizi al cittadino, con particolare attenzione ai percorsi d'accesso alla struttura ospedaliera.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ogni cittadino ha la facoltà e la possibilità di far giungere la propria voce al Comitato Consultivo Misto dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria rivolgendosi di persona, telefonicamente, tramite e-mail o fax all'Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) o ad un’associazione di volontariato. L’URP ha sede in via Gramsci 14, è aperto dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 18.00 e il sabato dalle 8.30 alle 13.30. Questi i contatti: tel. 0521.702617; fax 0521.703174; e-mail urp@ao.pr.it".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento