menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Teatro delle Briciole sbarca nel Regno Unito: il 23 ottobre a Durham

Debutta a Durham il 23 ottobre Pop up, la terza tappa del cantiere produttivo "Nuovi sguardi per un pubblico giovane", la sfida di una versione teatrale del cartoon nell'epoca della dittatura digitale

Importante debutto internazionale per il Teatro delle Briciole Solares Fondazione delle Arti, che sbarca nel Regno Unito ospite del TakeOff Festival, prestigiosa manifestazione di teatro per l’infanzia che si svolge a Durham, cittadina nel nord est dell’Inghiterra nota per la sua cattedrale normanna e il suo Castello dell'XI secolo, entrambi Patrimonio dell'umanità.  
 
"Pop up, un fossile di cartone animato", lo spettacolo che andrà in scena il 23 ottobre nella Town Hall, lo storico Palazzo Municipale della Città, è la terza tappa del cantiere produttivo "Nuovi sguardi per un pubblico giovane", con cui il Teatro delle Briciole sta alimentando in questi anni il proficuo confronto tra il teatro ragazzi e il teatro di ricerca assegnando a una compagnia della scena d’avanguardia il compito di creare uno spettacolo per bambini.

 
Affidato a I Sacchi di sabbia, formazione di rango più volte premiata anche con il Premio Ubu, l’Oscar del teatro italiano, lo spettacolo, scritto e diretto da Giovanni Guerrieri e Giulia Gallo, è una sorta di reinvenzione teatrale del libro animato, un cartone teatrale che esplora le geometrie dell’immaginario infantile attraverso una versione scenica del libro pop up. Vi si narrano le avventure di un bambino di carta e di una piccola, enigmatica sfera, delle loro metamorfosi e dell’esperienza del mondo che ne nasce. Due attrici, che sono insieme animatrici, Beatrice Baruffini e Serena Guardone, danno vita e voce ai due protagonisti di carta, giocando sull’apparizione delle figure e delle forme nel tempo, sugli intrecci di esse con i loro corpi, sul movimento e sull’illusione del movimento, sulla sincronicità tra voci e tra voci e immagini. Le avventure del bambino danno origine così a un gioco simbolico che tocca aspetti centrali di quell’immaginario: la fantasia, l’invito, la minaccia, il sogno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento