rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Cronaca Oltretorrente

Tenta di rubare l'incasso in un ristorante e scappa, arrestato

Un tunisino di 36 anni finisce in manette per rapina. Dopo la fuga si scaglia contro il titolare e un cameriere del locale, poi gli lancia contro una cassa di uno stereo. Il proprietario: "Viene spesso a chiedere da mangiare. Noi gli regaliamo qualcosa visto che si trova in difficoltà"

Finisce in carcere per una manciata di euro. È quello che successo a un tunisino di 36 anni, uno che "viene spesso a chiedere qualcosa da mangiare al ristorante. Noi di tanto in tanto gli regaliamo qualcosa visto che sappiamo che si trova in difficoltà economiche e non ha soldi per pagare". Il proprietario di un locale in Oltretorrente ha sporto denuncia per rapina nei confronti di un cliente... abituale.

I fatti risalgono al pomeriggio del 14 marzo, quando una pattuglia della Sezione Radiomobile della Compagnia di Parma su indicazione della Centrale Operativa è intervenuta perché il titolare di un ristorante della zona e un suo collaboratore hanno di aver subito un tentativo di rapina e si sono messi sulle tracce dell’autore. Più o meno intorno alle 3 del pomeriggio, il cliente entrato nel locale, prende una bottiglietta d’acqua dal frigo e si avvicinava alla cassa per pagare. Ma infila svelto le mani all’interno della cassa, prelevando una manciata di banconote. Il proprietario del ristorante riesce a impedirgli di rubare il denaro ma viene spinto e perde il contatto con il ladro che intanto esce dal locale. Prima dell'inseguimento, il ladro inveisce con minacce e insulti all’indirizzo del proprietario e del suo cameriere. Raggiunto il ladro, è partita una violenta colluttazione, fino a che il 36enne tunisino non ha deciso di scagliare una cassa di uno stereo che aveva al seguito verso i due. I Carabinieri hanno fermato il presunto responsabile, acquisendo le testimonianze delle due parti offese e di alcuni testimoni al fine di ricostruire l’intera vicenda. Il ladro è stato accompagnato in caserma e dichiarato in stato di arresto, trattenuto nelle camere di sicurezza di Strada Fonderie in attesa della celebrazione del rito direttissimo. Il giudice, dopo aver convalidato l’arresto, ha disposto per il tunisino la custodia in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di rubare l'incasso in un ristorante e scappa, arrestato

ParmaToday è in caricamento