Blitz di Usb e Usi contro il lavoro domenicale al Panorama

Protesta contro il lavoro domenicale all'Eurosia e al Panorama. Stamattina alcuni lavoratori e attivisti dei sindacati Usb e Usi sono entrati all'interno dei supermercati Eurosia e Panorama per distribuire volantini e sensibilizzare i clienti e i lavoratori

Protesta contro il lavoro domenicale al Centro Commerciale Eurosia e al Panorama. Stamattina alcuni lavoratori e attivisti dei sindacati Usb e Usi sono entrati all'interno dei supermercati Eurosia e Panorama per distribuire volantini e sensibilizzare i clienti e i lavoratori. L'iniziativa è stata realizzata nell'ambito della campagna nazionale dell'Usb contro il lavoro domenicale 'L'Otto io Lotto'. Dopo le due proteste all'interno dei supermercati gli esponenti di Usi e Usb si sono ritrovati davanti all'ingresso dell'Eurosia ed hanno improvvisato un presidio con interventi al megafono e distribuzione volantini.

IL VIDEO DELLA PROTESTA

"Siamo i lavoratori del commercio e i precari della Grande Distribuzione -ha detto un attivista al megafono. Abbiamo organizzato, insieme ad Usb e Usi questa manifestazione contro il lavoro domenicale. Il decreto Salva-Italia di Monti ha liberalizzato gli orari e il lavoro domenicale con la scusa di aumentare i livelli occupazionali ma in realtà si è sviluppato solo come un aumento dello sfruttamento dei lavoratori. Lo stesso compenso salariale che dovrebbe pagare il lavoro domenicale è stato ridotto ed è stata aumentate la flessibità oraria. Sonio aumentati solo i compensi dei dirigenti della Grande Distribuzione". 

IL COMUNICATO DEI SINDACATI. "Nell'ambito della giornata Nazionale contro il lavoro Domenicale indetta dall'USB -scrivono l'Unione Sindacale Italiana e l'Unione Sindacale di Base- anche a Parma l''Unione Sindacale di  Base e l'Unione Sindacale Italiana hanno organizzato un'iniziativa di protesta in  appoggio ai lavoratori dei centri commerciali Panorama ed Eurosia distribuendo volantini e realizzando un comizio volante. L'iniziativa ha riscontrato adesione significativa da parte dei lavoratori e lavoratrici di fatto costretti  a lavorare la domenica, da una parte con un salario giornaliero quasi feriale (dal  60% all'80% in meno rispetto alla maggiorazione di prima) e dall'altra rinunciando a quella giornata di riposo necessaria ai momenti di socialità familiare e amicale. Il  decreto salva  Italia  del governo  Monti liberalizzando gli  orari delle  aperture dei centri commerciali anziché aumentare l'occupazione garantita ha incentivato le assunzioni precarie. Il Sindacalismo di base continuerà nelle iniziative di lotta e solidarietà con i lavoratori dei centri commerciali". 

IL PRESIDIO DAVANTI ALL'EUROSIA

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Pestato a sangue per aver difeso un collega: barista di Busseto in ospedale

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento