Bus, attivi i nuovi varchi: il primo giorno quasi 900 passaggi in tre vie

Da ieri, 22 settembre, sono attivi i nuovi varchi per le corsie preferenziali dei bus in alcune vie della città. I numeri degli accessi il giorno 22 settembre sono incredibili: 502 passaggi solo nel varco di via Montebello e altri 319 in via Zarotto

Da ieri, 22 settembre, sono attivi i nuovi varchi per le corsie preferenziali dei bus in alcune vie della città. I numeri degli accessi il giorno 22 settembre sono incredibili: 502 passaggi solo nel varco di via Montebello e altri 319 in via Zarotto. Forse è mancato qualche passaggio comunicativo. Ecco la nota del Comune

LA NOTA DEL COMUNE - "Come già comunicato più volte a partire da luglio e segnalato oltre che con la segnaletica orizzontale e verticale definita dal codice della strada, anche con cartelli provvisori ben evidenti che evidenziavano l’accensione dei varchi elettronici il 22 settembre, ieri sono stati accesi i 3 nuovi varchi a protezione delle corsie bus in Via Zarotto, Via Montebello e Viale Falcone (Stazione ferroviaria). Nonostante le segnalazioni sono molto alti i numeri dei passaggi non consentiti che verranno sanzionati. Nelle 24 ore del 22 settembre il varco di Via Montebello ha registrato 502 passaggi totali, quello di via Zarotto 319 e quello della stazione 84 con stime sui accessi non autorizzati che vanno dal 60% al 90% del totale degli accessi registrati a seconda del varco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le corsie preferenziali dei bus sono lo strumento più economico ed efficace a disposizione delle amministrazioni per favorire gli utenti del trasporto pubblico e quindi rendere più appetibile il servizio in termini di puntualità e velocità di esercizio. Il transito per queste vie preferenziali, oltre che essere vietato dal codice della strada ai veicoli privati, causa intralcio del traffico del servizio pubblico e dunque disservizi al sistema di mobilità sostenibile cittadino. Con l’implementazione di questi strumenti tecnologici di controllo è possibile mantenere costantemente monitorato l’accesso dei mezzi abilitati al passaggio nelle corsie riservate permettendo così di destinare ad altri servizi le forze di polizia municipale che a rotazione venivano destinate per sanzionare i veicoli privati a cui non è consentito l’accesso".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz contro gli assembramenti: chiuso un locale in via Emilio Lepido

  • Choc a Bedonia, lite per un muretto: 63enne uccide il vicino di casa 70enne fracassandogli il cranio

  • Calabria, Pizzarotti sullo spot che attacca il Nord: "Non dirò mai venite a Parma paragonandola ad altre città"

  • Paura a Cangelasio: esplosione ed incendio in un fienile e un'abitazione

  • Maxi evasione dell'Iva: la Finanza sequestra 12 milioni di euro a due cooperative del gruppo Taddei

  • Affittano una casa al mare ma la trovano occupata: coppia di Felino truffata via internet

Torna su
ParmaToday è in caricamento