menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verde pubblico, 164mila euro per una ditta di Castelfranco

Partiranno ai primi di ottobre gli interventi sul patrimonio verde della città. Potature, abbattimenti, rialzi e messa in sicurezza degli alberi. Nuovi giochi e arredi per 20 aree della città.

Da un lato tutelare e salvaguardare gli alberi della città, dall'altro assicurare che le piante non siano pericolose per i cittadini e per la circolazione. Con questo duplice obiettivo l'assessorato all'Ambiente del Comune di Parma, nella persona dell'assessore Cristina Sassi ha programmato un nuovo e ulteriore intervento sul patrimonio verde della città, che si va ad aggiungere al programma di manutenzioni ordinarie e straordinarie già varato per il 2010.

Sulla scorta delle esigenze emerse a seguito dei monitoraggi effettuati dai tecnici del Verde pubblico e delle segnalazioni fatte pervenire dai cittadini al call center di Comune Amico, l'Amministrazione comunale ha indetto una procedura di gara, che si è aggiudicata la ditta "Fea Srl" di Castelfranco Emilia per un importo contrattuale pari a circa 164 mila euro. Con l'intervento si procederà a tutta una serie di operazioni: potature; abbattimenti; rialzi da terra; messa in sicurezza di alberi con rami troppo sporgenti e di siepi che possono intralciare il passaggio dei pedoni; manutenzione e implementazione degli arredi dei parchi come panchine, giochi per bambini e gazebo. L'inizio dei lavori di potatura è previsto in ottobre. Prima ancora sarà effettuata la posa dei giochi e degli arredi in 20 aree verdi della città.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento