Paura in via Milano, donna di 36 anni viene picchiata a sangue e sviene: grave al Maggiore

Violenza in strada in quartiere San Leonardo sabato sera: la ragazza, presa a pugni in faccia durante una rissa, è stata trasportata d'urgenza al Pronto Soccorso

Paura e violenza in strada in quartiere San Leonardo. E questa volta la vittima è una donna di 36 anni, picchiata a sangue, probabilmente mentre si trovava vicino alla sua abitazione. Il gravissimo episodio è avvenuto la sera di sabato 14 aprile n via Milano, dopo le ore 22.30. Per motivi ancora da accertare alcune persone sarebbero rimaste coinvolte in una violenta rissa in strada: una donna di 36 anni è stata picchiata a sangue ed è stata presa a pugni in faccia. La ragazza, che fa lla barista in un bar del quartiere, ha perso conoscenza in seguito ai pugni ed è stata soccorsa dagli operatori del 118 che l'hanno trasportata d'urgenza al Pronto Soccorso dell'Ospedale Maggiore di Parma. La donna, che grazie all'intervento degli operatori sanitari, ha ripreso conoscenza, è stata ricoverata al Maggiore con 15 giorni di prognosi. I poliziotti della Squadra Mobile, che sono giunti sul posto, stanno effettuando le indagini per cercare di ricostruire l'episodio ed identificare gli aggressori della donna. Non è ancora chiara la dinamica dell'episodio: il perchè sia nata la rissa e in che modo la ragazza sia stata coinvolta. E' possibile, ma è un'ipotesi tutta da verificare, che la donna abbia cercato di difendere il fratello e sia stata, per questo motivo, pestata a sangue dai rivali. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va in auto in un supermercato di San Polo d'Enza per fare avance ad una cassiera: parmigiano denunciato

  • Coronavirus, i 'furbetti' del supermercato: "Chi esce per comprare solo una birra è incosciente"

  • Coronavirus: dopo Piacenza nuove restrizioni in arrivo anche a Parma

  • Coronavirus: a Parma sabato e domenica chiusi centri commerciali e supermercati

  • Coronavirus: il Gruppo Chiesi dona 3 milioni di euro e aumenta del 25% lo stipendio dei lavoratori

  • Coronavirus, Venturi: "Sistema al collasso se a Parma i contagi non diminuiscono"

Torna su
ParmaToday è in caricamento