menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volontariato, un nuovo database dei registri provinciali. Più di 400 associazioni

Oggi in Provincia l’assessore alle Politiche sociali Marcella Saccani ha illustrato la nuova piattaforma informatica, facendo anche il punto sui dati dell’associazionismo provinciale, numeri “grandi” come si evince dai registri: 411 associazioni di volontariato

I registri provinciali delle associazioni di volontariato e di promozione sociale e delle cooperative sociali, sono un “documento” ufficiale, una vera e propria anagrafe delle realtà che sono ammesse a farne parte, le quali possono così accedere ai contributi regionali e provinciali. Questo elenco prezioso di realtà, stilato dalla Provincia su indicazione della Regione, anche a garanzia della trasparenza sull’attività che svolgono, da oggi è più accessibile grazie a un data base, creato ad hoc dai tecnici di Ltt. Uno strumento che accelera la ricerca delle informazioni su tutti gli aspetti che possono interessare singoli cittadini o le stesse associazioni, sulle organizzazioni del volontariato e promozione sociale, sulle cooperative sociali. 

Oggi in Provincia l’assessore alle Politiche sociali Marcella Saccani ha illustrato la nuova piattaforma informatica, facendo anche il punto sui dati dell’associazionismo provinciale, numeri “grandi” come si evince dai registri: 411 associazioni di volontariato (nel 1992 erano 34), 275 quelle di Promozione sociale (4 nel 1996) , 80 le cooperative sociali (47 di tipo A e 13 di tipo B). “Essere in un albo vuol dire avere dei requisiti e in un modo così variegato la trasparenza è essenziale. La piattaforma informatica è uno strumento essenziale per conoscere l’associazionismo e il volontariato – ha detto Saccani – I dati dei registri mostrano una realtà straordinaria della nostra provincia, forte e radicata, tanti volontari a cui occorre dire grazie in un agosto così difficile perché il volontariato non chiude bottega. Senza di voi il territorio non sarebbe solo più povero di relazioni ma anche di risposte allo star bene delle persone”. 

Attraverso il sito  https://www.registroassociazionicooperative.provincia.parma.it/ si possono avere celermente tante notizie, ha detto Mauro Pinardi funzionario del Servizio Politiche sociali della Provincia presente con Claudio Catellani che segue i controlli sulle associazioni. Accedendo al data base si può conoscere la tipologia, ragione sociale e l’attività delle associazioni (declinate secondo il registro regionale), sapere i distretti e comuni di appartenenza. Le pagine singole contengono poi l’identikit  del soggetto: compreso presidente e numero dei soci, data di iscrizione al registro istituzionale, indirizzo, recapiti e una descrizione dell’attività o missione perseguita.

La piattaforma consente inoltre di accedere all’Albo Provinciale delle Cooperative Sociali di Parma, in quanto (L.R. 7/1994) l’Amministrazione Provinciale gestisce e verifica il mantenimento dei requisiti nel tempo delle cooperative. “Questa iniziativa segue quella di “Pagine Aperte”, l’atlante del volontariato parmense pubblicato nel 2012 che contiene schede per ogni associazione, divise per aree tematiche – ha ricordato Emilio Rossi vicepresidente di Forum - Anche in tempo di crisi economica e, come sembra, ideale abbiamo davanti un universo di persone che si impegnano”.

“La nuova iniziativa avvicina i giovani, che spesso sono fuori ma che poi in realtà ci sono e potremmo definirli volontari flessibili – ha osservato Ettore Pozzati portavoce di Forum terzo settore – Il volontariato nasce dove c’è un bisogno e esigenze di socialità, è un termometro della buona salute di un territorio che deve essere sempre più considerato dalle istituzioni”. All’incontro erano presenti i rappresentanti di Caritas, Avis, Lilt, Emporio solidale, Associazione senegalesi a Parma, Verso il sereno, milleeunmondo, Ori del Garda e Ancescao, Fondazione Tommasini.

Il registro
La Provincia a seguito della delega della Regione Emilia Romagna (L.R. 34/2002 per la promozione sociale e L.R. 12/2005 per il volontariato) promuove e favorire i rapporti tra le istituzioni e le associazioni di promozione sociale e di volontariato, attraverso l’istituzione del registri provinciali che consentono il riconoscimento alle associazioni di avere rapporti diretti ed esclusivi con la pubblica amministrazione, di beneficiare di agevolazioni fiscali e di semplificazioni amministrative. 

Sono le associazioni di promozione sociale o di volontariato, quelle associazioni che svolgono le proprie attività esplicando una “utilità sociale” in modo volontario, spontaneo e gratuito, verso i propri soci o terzi. Per potersi iscrivere si può rivolgersi agli uffici della Provincia di Parma Servizi Politiche sociali Tel 0521931733 mail m.pinardi@provincia.parma.it oppure andando sul sito www.sociale.parma.it. Al fine di rendere i registri strumenti sempre più attendibile e fruibili, la Provincia effettua una revisione periodica verificando il mantenimento dei requisiti che hanno consentito l’iscrizione al registro. Tale attività oltre ad essere prevista dalla normativa consente di consolidare e “certificare” il lavoro delle associazioni in termini di trasparenza, legittimità; inoltre consenta alle pubbliche amministrazioni e ai cittadini di avere visione e certezza del ruolo sociale delle associazioni.

I numeri delle Associazioni di volontariato

Le 411 associazioni iscritte nel Registro Provinciale delle Organizzazioni di Volontariato risultano così suddivise:
234  (57% ) operanti nel distretto di Parma;
87  (21% ) operanti nel distretto di Fidenza;
53  (13% ) operanti nel distretto Sud Est;
37  ( 9% ) operanti nel distretto Valli Taro Ceno;

Esse operano nei seguenti ambiti:
8 (1,95% ) CL - Attività culturali e di tutela e valorizzazione dei beni culturali;
4 (0,97% ) CS - Centri di Servizio e Organi di Coordinamento;
9 (2,19% ) EA - Attività educative;
31 (7,54% ) IC - Attività di tutela e valorizzazione dei diritti;
40 (9,73% ) PC - Attività di protezione civile
142 (34,91% ) SA - Attività Socio Assistenziale;
144 (35,04% ) SN -Attività Sanitarie;
2 (0,49% ) ST -Attività ricreative e di educazione alla pratica sportiva;
23 (5,60% ) TA - Attività di tutela e valorizzazione del patrimonio ambientale;
8 (1,94% ) VT – Attività di profilassi e prevenzione veterinaria;
I numeri delle Associazioni di promozione sociale

risultano iscritte nel registro provinciale 275 Associazioni di Promozione Sociale, di queste:
151  (55% ) operanti nel distretto di Parma;
41  (15% )  operanti nel distretto di Fidenza;
48  (17% )  operanti nel distretto Sud-Est Langhirano;
35  ( 13% ) operanti nel distretto Valli Taro e Ceno;
associazioni, operanti nei seguenti settori di attività:

20 (7% ) AS - Conseguimento altri scopi di Promozione Sociale;
64 (24% ) CE - Ricerca e promozione culturale, etica e spirituale;
17 (6% ) PA - Attuazione dei principi della Pace fra i Popoli;
52 (19% ) PS - Sviluppo della personalità in tutte le sue espressioni;
35 (13% ) SP - Diffusione della pratica sportiva
3 (1% ) TD - Tutela dei diritti dei consumatori ed utenti;
42 (15% ) TU - Sviluppo del turismo sociale e promozione turistica a livello locale;
42 (15% ) VA - Tutela e valorizzazione del patrimonio storico artistico e ambientale;
I numeri delle Cooperative sociali

iscritte 80
47 di tipo A
13 di tipo b
18 di tipo B/A e 2 consorzi

Localizzazione
12 distretto Fidenza
51 distretto Parma
6 distretto sud est
11 distretto taro ceno

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento