menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giornata mondiale contro l'omofobia: tutte le iniziative a Parma

Oggi conferenza stampa organizzata da Cgil, Cisl e Uil: "Le discriminazioni nel mondo del lavoro". E lunedì al cinema Astra il cortometraggio "Ogni incontro è speciale" della regista Valeria Savazzi

Un ragazzo del Melloni si prepara per il suo primo appuntamento, facendo le prove allo specchio tra pettinatura e frasi da dire per l'occasione. Una ragazza chiede aiuto alle sue amiche per indovinare il vestito e il trucco giusti per l'appuntamento. Ma l'incontro al Parco Ducale non è quello che ci si poteva aspettare. E' attraverso scene di quotidianità di un'euforia adolescenziale, che la regista del cortometraggio “Ogni incontro è speciale” Valeria Savazzi, parla dei rapporti omosessuali nell'aprire al Cinema Astra la rassegna dedicata a combattere l'omofobia. Il cortometraggio sarà proiettato lunedì 23 maggio alle 21 al Cinema Astra.

"La scelta di realizzare questo cortometraggio deriva dalla volontà di lanciare un preciso messaggio attraverso la naturalezza di situazioni di vita, e in questo l'aiuto dei ragazzi che si sono prestati a collaborare è stato particolarmente prezioso", afferma Savazzi. Una settimana di incontri, tra proiezioni video, documentari, conferenze, organizzati dal Comune, dalla Provincia e dall'Università degli Studi di Parma, con la Presidenza del Consiglio dei Ministri, per sensibilizzare l'attenzione pubblica su quello che ancora oggi è un problema, non solo per chi lo vive.

E' dal 2007 che si celebra la giornata mondiale contro l'omofobia. Una scelta simbolica quella della data, da quando, il 17 maggio del 1990, l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha deciso di cancellare l'omosessualità dall'elenco delle malattie mentali.
Un tema che si è scelto di affrontare anzitutto attraverso il cinema, con la proiezione, a seguito del cortometraggio Ogni incontro è speciale, di Milk, film di Gus Van Sant che, con la sua uscita nel 2008, aveva destato particolare scalpore nell'opinione pubblica, nel raccontare la vera storia dell'attivista politico per i diritti degli omosessuali Harvey Milk, ucciso nel 1978.

La Casa della Musica ha ospitato ieri la conferenza "Quando l’omofobia uccide". Testimonianze e riflessioni dal resto del mondo. Parti attive del dibattito il vicepresidente di Non c’è pace senza giustizia, Michele Elio Polizzotto,  il segretario nazionale dell’associazione radicale Certi Diritti, Sergio Rovasio, il docente di Tutela internazionale dei diritti umani, di diritto internazionale dell’economia e delle organizzazioni internazionali, Marco Scarpati. Installazioni multimediali hanno colorato il Piazzale della Pace per tutta la sera, nell'intento di attrarre l'attenzione dei cittadini.

Un tema che non si esaurisce unicamente a questioni sociali fini a se stesse ma che tocca tutti i settori, determinando situazioni problematiche e, in alcuni casi, anche di discriminazione. Questo il tema che sarà affrontato oggi, mercoledì 18 alle 11,30, alla presenza dei sindacati Cgil, Cisl e Uil, nella sede provinciale della Cgil. L'ambito psicologico e i percorsi per giungere a una consapevolezza del proprio essere, saranno sviluppati nel corso della presentazione del libro di Cristina Chiari Psicologia dell’omosessualità. Identità, relazioni familiari e sociali, giovedì 19 alle 15,00 presso l'Oratorio Novo della Biblioteca Civica. Con una seconda proiezione al Cinema Astra del corto di Valeria Savazzi e la visione della pellicola I ragazzi stanno bene, di Lisa Cholodenko, si conclude quella che si pone anzitutto come occasione, come strumento, per combattere uno dei mali della società odierna, che colpisce realtà diverse oscurata spesso dal silenzio, l'ignoranza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Attualità

Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento