rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Politica

Inclusione e nuove aree svago: approvate all’unanimità due mozioni del gruppo Prospettiva

Il capogruppo Antonio Nouvenne: "Sono veramente felice che tutto il Consiglio comunale, maggioranza e opposizione insieme, abbiano riconosciuto e applaudito il senso di queste mozioni che vanno nella direzione dell’inclusività e del protagonismo giovanile"

Approvate all’unanimità due mozioni al bilancio presentate dal gruppo Prospettiva in Consiglio comunale: la prima modifica il regolamento per la concessione di contributi, vantaggi economici e patrocini, ampliando il concetto di disabilità e di accessibilità alle sfere neuro cognitive; la seconda mozione, invece, impegna l’Amministrazione nel valutare aree comunali dismesse dove realizzare luoghi dedicati a eventi per i giovani. ‘Sono veramente felice che tutto il Consiglio comunale, maggioranza e opposizione insieme, abbiano riconosciuto e applaudito il senso di queste mozioni che vanno nella direzione dell’inclusività e del protagonismo giovanile’ ha detto il capogruppo di Prospettiva Antonio Nouvenne.

Contributi e patrocini, ampliato il concetto di disabilità

La prima mozione, presentata insieme all’esponente del Pd Gabriella Corsaro, va nella direzione di promuovere il concetto di “accessibilità” per le persone con disabilità non unicamente per le problematiche fisiche ma anche per quelle della sfera neuro-cognitiva e sensoriale. In particolare, la mozione impegna la Giunta a modificare il regolamento per la concessione di contributi, vantaggi economici e patrocini, ampliando il concetto di disabilità e di
accessibilità, valutando al contempo l’opportunità di avvio di co-progettazioni con il Terzo Settore per migliorare la fruibilità degli eventi da parte di persone con disabilità.

Più aree per i giovani

La seconda mozione, presentata dal consigliere di Prospettiva Leonardo Spadi, parte dalla premessa che, negli ultimi anni, il numero di luoghi destinati all’intrattenimento nella nostra città è calato, a fronte di una popolazione giovanile in crescita. Per questo Prospettiva ha chiesto e ottenuto
l’impegno da parte della Giunta di valutare zone dismesse di proprietà comunale al fine di riconvertirle, anche tramite la gestione di soggetti terzi, a pubblico spettacolo e creatività giovanile; questo porterebbe maggiori opportunità di svago e crescita per i giovani e il contenimento dei fenomeni di degrado urbano, ‘dando inoltre una spinta ulteriore alla candidatura di Parma capitale europea dei Giovani’ come sottolinea Saba Giovannacci consigliere di Prospettiva e presidente della Commissione consiliare giovani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inclusione e nuove aree svago: approvate all’unanimità due mozioni del gruppo Prospettiva

ParmaToday è in caricamento