menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

#LaSvoltaBuona, Patrizia Maestri plaude alle proposte di Renzi: 'Si va nella giusta direzione'

"Le misure annunciate in conferenza stampa dal Presidente del Consiglio, Matteo Renzi -ha dichiarato Patrizia Maestri, deputata del Pd di Parma- vanno nella giusta direzione di allentare l'austerity degli ultimi anni, rilanciando i consumi e sostenendo le famiglie

“Le misure annunciate in conferenza stampa dal Presidente del Consiglio, Matteo Renzi -ha dichiarato Patrizia Maestri, deputata del Pd di Parma- vanno nella giusta direzione di allentare l’austerity degli ultimi anni, rilanciando i consumi e sostenendo le famiglie con redditi medio-bassi, le più colpite dalla crisi. Si raccolgono finalmente i frutti dei sacrifici compiuti negli ultimi anni e si dà attuazione a molte delle misure già previste dal Governo presieduto da Enrico Letta. Resta tuttavia ancora da approfondire con chiarezza il tema delle coperture finanziarie, ma la direzione intrapresa è certamente quella che auspicavamo”.

“E’ positivo che, per la prima volta, si parli di ridurre le tasse senza introdurne delle nuove e senza che, a quanto si apprende, la spending review riguardi settori fondamentali quali scuola, sociale e sanità. Bene anche le misure a sostegno delle imprese, con la riduzione dell’IRAP e del costo per l’energia: finalmente si sposta la fiscalità dal lavoro alla finanza, con l’aumento della tassazione sulle rendite”“Dai benefici previsti rimangono però esclusi i pensionati: è necessario che il Governo apra un tavolo di confronto con i sindacati per affrontare questo tema a partire dal recupero dell’indicizzazione delle pensioni all’inflazione. Inoltre se un contributo di solidarietà deve essere richiesto a qualcuno, non è certo a pensionati che, dopo una vita di lavoro, percepiscono assegni di 2.000/2.500 euro al mese, ma da quelli oltre i 5.000 euro netti come ha proposto il PD. Così come pure non va abbandonata l’urgenza di rispondere in modo risolutivo al problema degli esodati e alla modifica della legge Fornero sull’età pensionabile, raccogliendo il lavoro svolto dalla Commissione Lavoro della Camera”.

“In materia di lavoro e ammortizzatori sociali restano da approfondire le misure annunciate dal Governo.” – ha concluso la Maestri – “La cassa integrazione in deroga richiede gradualità proprio per non lasciare altre persone senza reddito o pensione, come avvenuto con gli esodati. Ma, in questo senso, è apprezzabile che la forma scelta sia quella del disegno di legge delega che consentirà a Parlamento e Governo di concertare le soluzioni più ragionevoli. Positivo invece il giudizio sulle annunciate norme che aumentano le tutele per la maternità anche per i contratti atipici. La strada segnata è dunque quella giusta, spero che il Presidente del Consiglio abbia la forza di seguirla fino in fondo. Se così sarà il sostegno del PD e del Parlamento non gli verrà certo meno”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento