menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pd-5 Stelle, Pizzarotti: "Realizziamo le riforme e poi tra un anno al voto"

Il sindaco di Parma, che ha incontrato ieri il primo cittadino di Bologna del Pd, smentisce le indiscrezioni: "Nessuna ambasciata per Grillo" e aggiunge: "Su temi specifici sempre aperti al confronto"

Le alleanze per il futuro Governo nazionale partono dall'asse Parma-Bologna? Il sindaco Federico Pizzarotti ieri ha fatto visita al sindaco di Bologna del Pd Virginio Merola. Il motivo ufficiale dell'incontro era la campagna sull'acqua pubblica ma probabilmente i due hanno parlato anche della situazione nazionale dopo che il segretario del Pd Pier Luigi Bersani ieri in conferenza stampa ha aperto al Movimento 5 Stelle, tendendo la mano a Beppe Grillo.

L'ex comico genovese ora dovrà rispondere ma è probabile che dal primo sindaco grillino di un capoluogo di provincia possa venire il primo passo per un futuro dialogo con il Pd su alcuni temi cari ad entrambi gli schieramenti: la legge elettorale e il taglio dei costi della politica per esempio. Mentre a Roma si decideranno le sorti del futuro governo in Emilia si discute e si cercano soluzioni che possano essere 'trasferite' al nazionale.

A Parma Pd e Movimento 5 Stelle sono alle strette: l'opposizione in Consiglio comunale non è certo morbida con Pizzarotti e le critiche continuano ad essere serrate. Lo scenario di un accordo tra Movimento 5 Stelle e Pd a livello nazionale cambierà i rapporti anche a livello locale? Il caso Parma potrebbe influire sulla scelta del nazionale? In nessun'alto capoluogo di provincia infatti il Pd si trova all'opposizione proprio del Movimento 5 Stelle. Staremo a vedere. Di certo c'è che a Parma tra i due schieramenti, primo e secondo partito, sono iniziati i primi battibecchi. Rigorosamente via Twitter.


PIZZAROTTI: 'NESSUNA AMBASCIATA PER GRILLO'. Nessuna ambasciata per conto di Grillo in vista di un prossimo accordo Pd-M5S. Oggi il sindaco di Parma Federico Pizzarotti ha spiegato la ragione della sua visita avvenuta ieri al sindaco di Bologna Virginio Merola. "La riunione a Bologna era fissata da tempo - ha spiegato questa mattina ai giornalisti il primo cittadino di Parma - Lui é presidente di Atersir e dovevamo confrontarci sul tema dell'acqua, che deve restare pubblica. Con me c'era anche l'assessore all'ambiente Gabriele Folli". Poi ha aggiunto: "Sui temi specifici abbiamo comunque sempre detto che siamo pronti al confronto e non cambiamo idea adesso. I temi sono patto di stabilità, riduzione del numero dei parlamentari e riforma della legge elettorale, ma per fare questo non è necessaria un'alleanza. Realizziamo queste riforme e poi ritornare fra un anno al voto". "Il modello siciliano? Ha ragione Grillo. A Roma ho incontrato gli attivisti siciliani che hanno confermato la validità del progetto - ha concluso Pizzarotti - La notizia di una mia 'ambasciata' per conto di Grillo è comunque tutta costruita".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Prosegue la campagna vaccinale: a Parma quasi 174 mila dosi

Attualità

Vaccino dai 60 ai 64 anni: a Parma 7.400 prenotazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Omicidio di via Volturno: Patrick Mallardo non risponde al Gip

  • Economia

    Morte del lavoratore 37enne, Cgil: "Imperativo un cambio di passo"

  • Cronaca

    Tragedia a Sorbolo: morto operaio di 37 anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento