Caso Tep: "Il presidente Mauro deve dimettersi"

I consiglieri comunali Pagliari (Pd) e Ablondi (Prc) ritengono incredibile che un amministratore avveduto possa aver depositato oltre 8 milioni di euro senza informarsi sulla situazione della Banca MB

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato dei consiglieri Pagliari e Ablondi

La lettura dei quotidiani, unitamente alla visura camerale sulla Banca MB S.p.A., evidenzia elementi di grande - e ulteriore - sconcerto e di non minore preoccupazione. La Banca MB S.p.A. è stata commissariata dal Ministro competente il 06.07.2009. Il Presidente della TEP ha depositato gli Euro 8.500.000,00 nei primi mesi del 2009 in questa piccola banca, peraltro operativa dal 15.12.2006.

E' incredibile che un amministratore avveduto possa pensare di effettuare un'operazione di questa portata 2 o 3 mesi prima del commissariamento della banca di riferimento. Non si penserà che sia credibile che il presidente della TEP non potesse informarsi sulla reale situazione di Banca MB S.p.A.. Ne aveva il preciso potere e ne aveva tutte le possibilità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questa circostanza è decisiva. Danno o non danno per la Tep S.p.A., il suo presidente deve dimettersi, perché la sua condotta nell'operazione considerata non gli lascia alternative. Prima, anche per evitare azioni di responsabilità, provveda a farsi restituire gli Euro 8.500.000,00: se davvero - come pare sostenere - la MB S.p.A. è florida, nonostante il commissariamento, infatti, non dovrà avere problemi ad ottenere la somma in restituzione.

Giorgio Pagliari
Marco Ablondi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni il 3 giugno: ecco perché rischiamo la chiusura per altre due settimane

  • Da sabato 23 maggio i parmigiani potranno andare al mare: ma solo in Emilia-Romagna

  • Bimbo di 4 anni muore all'Ospedale Maggiore

  • Coronavirus: le regioni ad alto rischio non riapriranno il 3 giugno

  • Paura in via Emilia Est: auto si ribalta alla rotonda e finisce nel parcheggio dell'Ovs

  • I carabinieri sequestrano tre piantine di 'marijuana': denunciato un 25enne

Torna su
ParmaToday è in caricamento