menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Ansa

Foto Ansa

Il Parma dura solo un tempo, vince la Lazio

I gol di Luis Alberto e Caicedo piegano la resistenza dei crociati

Con gli uomini contati, D’Aversa si aggrappa a Gervinho e prega quando perde anche Lautaro Valenti dopo mezzora. Sarebbe il caso di rispolverare il banalissimo detto secondo cui ‘piove sul bagnato’, perché la lista degli indisponibili si allunga. Con il ko dell’argentino sono otto gli assenti, troppi per chiedere di più alla squadra che, senza più alibi, è chiamata a gettare il cuore oltre l’ostacolo. E lo fa, almeno nel primo tempo, più marcatamente nella prima mezzora, quando costruisce almeno due palle gol nitide: quella di Sohm che arriva al tiro dal limite e spreca, quella di Cornelius che chiama Reina alla grande parata. La Lazio aspetta, il Parma è chiamato a uscire palla al piede, ma lo fa con garbo per larga parte del primo tempo, preso in mano da Brugman che sbaglia solo una giocata in 45’. Di tacco innesca Hernani in contropiede guidato da Gervinho. Sciupato. Per il resto è un bel Parma, che all’intervallo perde anche Osorio. Si affida a Ricci, D’Aversa, al trentunesimo calciatore e all’ultimo reduce della Serie D. Un’altra bella storia da raccontare, senza lieto fine. Perché il gol arriva dalla sua zona, il primo di Luis Alberto. Lazzari ha tutto lo spazio del mondo per correre e servire allo spagnolo la palla da spingere. Il campanello d’allarme era suonato a fine primo tempo, quando Caicedo aveva esaltato Sepe e Immobile ci aveva provato da lontano. Sepe, che comincia con un’uscita sbagliata, aveva spalancato la porta ad Acerbi. La Lazio attacca, dà l’impressione di poter fare gol appena attaca. Ricci lascia spazio a Lazzari, libero di alzare la testa e insaccare Sepe, battuto ancora da Caicedo. Il Parma si spegne lentamente, Gervinho esce piano piano dalla partita, non gli si può chiedere di più, reduce da un guaio muscolare. D’Aversa finisce con quattro punte, nove uomini con guai muscolari e tante incognite.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zone rosse e arancioni per altri due mesi: Parma a rischio

Attualità

Temporali e piene dei fiumi: allerta rossa nel parmense

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento